Attualità Scicli 01/09/2015 23:47 Notizia letta: 4169 volte

Dalla Russia con amore. Per il cane Italo, e per Scicli

Da Mosca a Scicli, per vedere i luoghi del film
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-09-2015/1441144102-0-dalla-russia-con-amore-per-il-cane-italo-e-per-scicli.jpg&size=765x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-09-2015/1441144855-1-dalla-russia-con-amore-per-il-cane-italo-e-per-scicli.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-09-2015/1441144102-0-dalla-russia-con-amore-per-il-cane-italo-e-per-scicli.jpg&size=765x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-09-2015/1441144855-1-dalla-russia-con-amore-per-il-cane-italo-e-per-scicli.jpg

Scicli - Lui si chiama Max, è inglese, ed è corrispondente a Mosca dell'agenzia di stampa France Press.

Lei è moscovita, si chiama Ana, è una collega giornalista e lavora a Russian Today, televisione della capitale. 

Vivono da qualche tempo la loro storia d'amore e qualche mese fa sono andati al cinema, a Mosca, a vedere un film italiano per cui c'era un tutto esaurito, nella sala.

Il film si intitolava "Italo", e raccontava la storia del cane di Scicli che andava in chiesa. 

I due giornalisti sono in ferie, ora.

E hanno deciso di trascorrere le loro vacanze a Scicli, la città set del film di Alessia Scarso, ospiti dell'albergo diffuso. 

Direbbe il poeta: "i russi, i russi, gli americani, no lacrime, non fermarti, fino a domani".

Le mani di Ana e Max si sono unite. A Scicli. 

Redazione