Attualità Chiaramonte Gulfi 04/09/2015 12:44 Notizia letta: 2611 volte

Zuppà, zuppà, zuppà

Mila e Shiro, giocatori della pallavolo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-09-2015/1441363537-0-zuppa-zuppa-zuppa.jpg&size=642x500c0

Chiaramonte Gulfi - E’ iniziata ufficialmente ieri sera la manifestazione “Zuppà”, la miscela di giochi, arte in strada e maschere organizzata dalla Consulta Giovani e da diverse associazioni culturali chiaramontane. La prima giornata, dedicata ai giochi in strada, si è svolta fra piazza Duomo, corso Umberto e piazza San Salvatore, ospitando diverse attività che hanno intrattenuto i visitatori per l’intera serata. Piazza Duomo è stata riservata principalmente ai più piccoli, con i giochi gonfiabili giganti curati dall’associazione socio-culturale Namastè. Corso Umberto, invece, è stato meta dei più grandi: i giochi da tavolo giganti della Sparkling Sauce (risiko, dama, shangai) e il simulatore della gara Monti Iblei, colpiscono ancora. In piazza San Salvatore, invece, largo ai motori con la V Gimkana organizzata dal MotoClubGulfi presieduto da Salvo Rizza e dedicato a Sebastiano Scifo, un giovane componente del Moto Club che purtroppo è scomparso prematuramente. Il percorso della Gimkana è stata allestito in tutta piazza San Salvatore: il MotoClub ha messo a disposizione una moto Piaggio Ciao e una moto Gilera. Hanno partecipato alla Gimkana circa 20 persone, dai 4 anni in su. Questa, la classifica finale: per i mini quad, primo classificato Giuseppe Terranova, secondo posto per Andrea Locatelli e terzo per Giuseppe Modica. In piazza Duomo, inoltre, a partire dalle ore 23.00, si sono esibiti i Kamehameha cartoon cover band, gruppo ragusano che interpreta (in maniera assolutamente fedele), le più celebri sigle dei cartoon degli anni ’80, ’90 e duemila. Tutti rigorosamente in cosplay (Flash, Gighen, Bulma, Robin Hood, Uomo Tigre, Ash “il bambino dei pokemon” e un membro dell’associazione Akatsuki “Naruto”), hanno sicuramente permesso agli spettatori più adulti di fare un tuffo nel passato (visto che la band ha interpretato alcune sigle di anime famosissimi negli anni ’80, come ad esempio Ken il Guerriero, Daitarn 3 e l’Uomo Tigre), ma con uno sguardo verso il passato più recente (medley delle sigle di Dragon Ball - prima serie, Zeta e GT - , Naruto, One Piece). Insomma, i Kamehameha hanno cercato di accontentare tutti e il risultato è stato quello di assistere ad uno spettacolo divertente e coinvolgente, perché se si riesce a far ballare la gente al ritmo di “I puffi sanno”, vuol dire che il risultato è stato sicuramente raggiunto.

L'uomo tigre kamehameha cartoon cover band from Ragusanews on Vimeo.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg