Cronaca Ragusa 05/09/2015 13:56 Notizia letta: 2662 volte

Una bella serra in casa, per coltivare droga

Denunciato un 41enne
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-09-2015/1441454200-0-una-bella-serra-in-casa-per-coltivare-droga.jpg&size=500x500c0

Ragusa - La Squadra Mobile ha denunciato I.D. di 41 anni, ragusano, che nel pieno centro storico del capoluogo ibleo aveva adibito parte della sua abitazione a serra per la coltivazione della marijuana.
Già da qualche giorno il quarantenne era tenuto d’occhio dagli uomini della Polizia di Stato in quanto era stato segnalato uno strano via vai ed un comportamento guardingo del soggetto proprio quando usciva da casa per recarsi a lavoro.

Sono bastati pochi giorni d’attività per riscontrare quanto segnalato e ieri gli uomini della Squadra Mobile dopo un paio di ore di osservazione dell’immobile hanno convocato il giovane in Questura.
L’uomo che si trovava a Marina di Ragusa anziché andare presso gli uffici della Polizia di Stato si recava in fretta e furia a casa probabilmente per distruggere droga e quanto utilizzato per la coltivazione.
Non aveva fatto i conti con gli investigatori che avevano previsto anche questo, infatti lo aspettavano davanti casa e quando il giovane è arrivato è stato invitato ad aprire casa per la perquisizione.

Stante i fondati motivi di ritenere che l’uomo detenesse droga all’interno dell’immobile, si procedeva all’attività di ricerca delle fonti di prova e non appena entrati, i poliziotti venivano investiti da un forte odore di marijuana.
Da un accurato controllo dell’immobile, all’interno di un anfratto ricavato da un vano scala, era possibile accertare che vi era una vera e propria coltivazione di marijuana in una zona della casa adibita a serra..
Lampade, fertilizzanti, vaporizzatori, timer e vasi con diversi semi sono stati rinvenuti e ovviamente sequestrati.
Nella libreria vi era una scatola in metallo con all’interno della marijuana già essiccata e pronta per l’uso.
Il giovane non giustificava in alcun modo la sua attività di coltivazione e per sua stessa ammissione riferiva di avere coltivato per uso personale altre piante e che al momento quelle in vaso stavano ancora germogliando in quanto il resto lo aveva già fumato.
In considerazione che la coltivazione è reato e che è stato trovato in possesso di marijuana già essiccata e piante in fase di germogliazione, l’uomo è stato denunciato in particolar modo per la sua professionalità.
Tutti gli strumenti utilizzati per la coltivazione e la marijuana, sono stati sequestrati e verranno distrutti su ordine dell’Autorità Giudiziaria.
“La Polizia di Stato continua l’attività di repressione della produzione e traffico di sostanze stupefacenti, al fine di sottrarre risorse economiche alla criminalità e tutelare la salute dei più giovani, spesso assuntori proprio di marijuana”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif