Appuntamenti Santa Croce Camerina

Mark Power, dalla Magnum a Punta Secca

Gazebook

Santa Croce Camerina - Punta Secca da “casa” del commissario Montalbano a cittadella della fotografia con nomi internazionali. Accade grazie a “Gazebook”, il festival internazionale del fotolibro, il primo che in Italia si occupa di questa tematica e che ha preso il via ieri sera. Prosegue fino a domani coinvolgendo il borgo marinaro con una serie di attività, dai workshop alle letture portfolio, dalle talk alle mostre fotografiche. Un grande appuntamento promosso grazie al forte impegno di tre giovani fotografi, Teresa Bellina, Melissa Carnemolla e Simone Sapienza che, affiancati da un comitato scientifico, sono riusciti a portare già in questa prima edizione ospiti e fotografi di fama internazionale. Tra questi Mark Power, fotografo Magnum, che ieri sera ha concluso la prima giornata di “Gazebook” con una talk dedicata alla fotografia che documenta. Power ha portato alcuni esempi del lavoro di ricerca e documentazione svolto fin dal 1997, con il suo primo fotolibro, un viaggio per immagini nelle 31 aree indicate dal meteo inglese secondo uno schema ben preciso. Gli editori non credevano a questo lavoro ma lui è andato avanti trovando poi un editore del Lussemburgo che ha pubblicato il volume, con una copertina in bianco e nero, ben presto divenuto un successo. Il noto fotografo ha spiegato che è la qualità che vince, anche se questa è presentata non sempre in modo ammiccante. Immagini che narrano e raccontano più di un testo, che documentano e che esprimono punti di vista. Lo ha rimarcato, nella talk precedente, Colin Pantall, critico e docente presso la USW a Newport che ha portato un esempio lampante mostrando una foto che ritrae la propria figlia intenta a guardare la tv. Per alcuni osservatori, la bambina è assuefatta al mezzo televisivo, per altri invece lo scatto indica la serenità con cui la giovane si trova seduta sul divano pronta ad ascoltare i programmi. Si torna al racconto del libro attraverso le immagini anche con i workshop sull’editoria tenuta in questi giorni a Punta Secca da Alex Bocchetto (Akina) Luca Santese (Cesura), Tiziana Faraoni e Daniele Zendroni (rispettivamente photo editor e graphic designer de L'Espresso). “Gazebook” affianca le presentazioni editoriali alle mostre fotografiche. La principale è quella del noto fotografo Guy Martin che presenta “City of Dreams”, un progetto con immagini di grande effetto in cui l’autore mescola gli scontri di Piazza Taksim con il fenomeno di massa delle soap opere turche ambientate sempre a Istanbul. E’ stata allestita sul lungomare del borgo marinaro, proprio in riva al mare da dove è possibile assistere a suggestivi tramonti. Tanti gli ospiti anche per oggi, seconda giornata, e tra questi un altro fotografo Magnum, Max Pinckers. “Gazebook” si concluderà domani sera con una talk moderata da Sandro Scalia, con Tony Gentile e Pippo Pappalardo. Gentile, tra l’altro autore del famoso scatto che ritrae i giudici Falcone e Borsellino, presenterà il suo fotolibro con cui ha ricostruito la guerra di mafia che in quegli anni ha sconvolto Palermo e la Sicilia. Il programma di domani è molto fitto. Si inizia alle 11 con le letture portfolio. Nel pomeriggio l’open lab con Chiara Oggioni per spiegare come allestire e curare una mostra fotografica. Alle 18 la talk "Dal Bunga Bunga a Pinocchio - l'Italia ai giorni nostri", con Lorenzo Tricoli e Giulia Zorzi. A seguire, alle 19, talk "Italia o Italia" con Federico Clavarino. Prevista anche la degustazione di vini Testa di Moro. Per ulteriori informazioni sull'evento, sul programma completo e sull'offerta ricettiva e turistica di Punta Secca convenzionata con Gazebook, basta andare sul sito web www.gazebook.it o contattare l’email photogazebook@gmail.com. “Gazebook” si avvale dell'esperienza di un comitato scientifico composto da Lina Pallotta (Fotografa e Docente), Maurizio Garofalo (Art Director), Chiara Oggioni Tiepolo (Curatore e Direttore Artistico 'Foiano Fotografia') e Colin Pantall (Fotografo, Critico e Docente). L'evento è patrocinato dal Comune di Santa Croce Camerina e realizzato grazie al sostegno di Cora Banche, Gruppo Intesa San Paolo, Passalacqua Spedizioni, Pol. Virtus Eirene, Raskaran Residence Punta Secca, Dimartino Studio Tecnico, Gerratana s.r.l., MiArtè, Falegnameria Pietro Rapisarda, i Mercanti del Mondo, Conad Sallemi, Caffè Italia, Quam, Torre Scalambri, Centro Servizi Culturali Ragusa, Prima Classe, Stuzzicadenti Street Food, Lattone e molti altri.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif