Cronaca Comiso 15/09/2015 14:56 Notizia letta: 2786 volte

Fratelli, soci e ladri

Angelo e Ivan Collodoro, comisani di 29 e 27 anni
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-09-2015/fratelli-soci-e-ladri-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-09-2015/1442322034-1-fratelli-soci-e-ladri.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-09-2015/fratelli-soci-e-ladri-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-09-2015/1442322034-1-fratelli-soci-e-ladri.jpg

Comiso - Devono rispondere di furto in abitazione pluriaggravato in concorso i fratelli Angelo e Ivan Collodoro, comisani rispettivamente di 29 e 27 anni.
Entrambi sono ritenuti responsabili del furto nella casa di un’anziana donna.

Le indagini attentamente seguite dal sostituto. Procuratore Francesco Puleio hanno consentito alla Polizia del Commissariato di Vittoria di addivenire alla certa identificazione dei complici di quel reato che ne ha tempestivamente comunicato le risultanze alla Procura della Repubblica che a sua volta ha avanzato richiesta di applicazione di misura cautelare a carico degli indagati.
Ieri la Polizia ha pertanto dato esecuzione all’Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Ragusa, Giovanni Giampiccolo, che ha ritenuto che i due fratelli Collodoro abbiano partecipato insieme a Giovanni Di Modica, arrestato poco dopo il furto, i alla commissione del reato di furto in abitazione, sulla scorta delle indagini della Polizia.
Gli elementi a loro carico discendono dal fatto che il terzetto poco prima era stato visto aggirarsi nei paraggi dai poliziotti di Volante, nonché dalle immagini tratte dal sistema di videosorveglianza collocato vicino l’abitazione depredata che evidenzia Ivan Collodoro che trasporta il televisore rubato, seguito dal fratello Angelo, mentre Di Modica tiene in mano un involucro, probabilmente contenente attrezzi per scassinare o forzare il portone di ingresso. Angelo Collodoro è pregiudicato per reati specifici mentre sul germano pendono procedimenti penali per guida senza patente e spaccio di stupefacenti.
Entrambi sono stati catturati dopo una lunga ricerca essendosi in un primo momento resisi entrambi irreperibili.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg