Cronaca Vittoria 05/10/2015 10:51 Notizia letta: 2838 volte

Furto, arrestato Rosario Avila

Ha un complice
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-10-2015/1444035179-0-furto-arrestato-rosario-avila.jpg&size=500x500c0

Vittoria - La Polizia di Vittoria sta esercitando una capillare attività di controllo del territorio sfruttando al massimo pattuglie effettuate con autoveicoli con colori di serie e le Volanti del Commissariato e dell’Ufficio Controllo del Territorio della Questura di Ragusa. Nell’ambito di tale dispositivo di controllo, sabato scorso, in piena mattina, la presenza ed il rapidissimo intervento delle pattuglie di polizia giudiziaria ha consentito di trarre in arresto, in flagranza di reato, il noto pluripregiudicato Rosario Avila, nativo di Niscemi ma residente a Vittoria, 33 anni, ma una sfilza di precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, ritenuto dall’autorità giudiziaria, soggetto socialmente pericolo e per tale motivo sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigiliata. Tutto questo non gli ha impedito, in pieno giorno, ed in compagnia di un complice in corso di identificazione, di concorrere nella commissione di un furto presso un’abitazione. L’arrestato, in compagnia del complice passa da via Montebelllo, vede la persiana di un appartamento semichiusa, il complice scavalca il muretto del balcone ed entra dentro, lui rimane a fare da palo.
Il tempestivo arrivo degli Agenti del Commissariato, il cui intervento è richiesto da un cittadino che si accorge dello strano movimento anche se non riesce bene a capire cosa stia succedendo, consente di bloccare Avila, che è rimasto in strada a fare da palo e che accortosi dei poliziotti lancia l’allarme al complice gridandogli di scappare e poi si da’ alla fuga, ma viene bloccato dagli altri poliziotti che gli sbarrano la strada. Viene condotto in Commissariato e dopo, su disposizione del piemme Procuratore della Repubblica Marco Rota, trasferito presso il carcere di Ragusa. Il complice è riuscito a fuggire attraverso i cortili e cavedi interni ad altre abitazioni. E’ in corso la sua identificazione.

Redazione