Attualità Scicli 09/10/2015 09:57 Notizia letta: 2132 volte

Truncafila

Maschere
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-10-2015/truncafila-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-10-2015/1444379748-1-truncafila.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-10-2015/truncafila-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-10-2015/1444379748-1-truncafila.jpg

Scicli - Truncafila è una cava d'argilla.

E dall'argilla lo scultore sciclitano Sasha Vinci ha realizzato delle maschere, in mostra, e in vendita, presso il Mulino della Cultura, al quartiere San Nicolò. 

A Truncafila alcuni uccelli volano a pelo d'acqua in queste ore.

Saranno fenicotteri?

Chissà. 

Un esperto di fauna selvatica potrebbe spiegarci che Truncafila, oltre che cava da cui estrarre maschere siciliane, per ditte appaltatrici dell'autostrada degnamente rappresentate in Senato da senatori non ragusani, possa essere un sito Sic, un Sito di Importanza Comunitaria, riconosciuto dal Ministero dell'Ambiente, o Zps, Zona di Protezione Speciale. 

Un percorso che bisognerebbe approfondire. 

Nella foto d'apertura, le maschere di Sasha.

In basso, il lago di Truncafila, incredibilmente a forma di Sicilia. C'è una piccola colonia di fenicotteri. 

Redazione