Attualità Milano 16/10/2015 18:09 Notizia letta: 53 volte

A Expo l'olio Cutrera

Da degustare
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-10-2015/a-expo-l-olio-cutrera-500.jpg

Chiaramonte Gulfi - Olio appena prodotto da degustare direttamente sul posto. A Expo. La tonda iblea, una delle varietà più pregiate di olive siciliane, presente al cluster Biomediterraneo, grazie alla disponibilità dell'azienda chiaramontana "Frantoi Cutrera". Com'è noto, infatti, la tonda iblea ha caratteristiche organolettiche tali da essere apprezzate in tutto il mondo: equilibrio perfetto fra dolce e amaro, accompagnate da un leggero sentore piccante. Tali caratteristiche, infatti, possono svilupparsi in questa pregiata qualità di olive solo in un territorio come quello dei monti iblei. Ad Expo, e' possibile degustare l'olio della tonda iblea grazie ad un mini frantoio che è stato inaugurato e installato direttamente sul posto. Durante la scorsa settimana, esattamente il 3 ottobre, grazie all’iniziativa di alcuni produttori siciliani che hanno messo in funzione un mini frantoio presso il cluster Biomediterraneo, si è assistito alla spremitura della pregiata qualità di olive messa a disposizione dall’azienda Frantoi Cutrera e dal Consorzio Chiaramonte. L'azienda Frantoi Cutrera e' la produttrice di olio più premiata al mondo e conta al momento 230 riconoscimenti. Conosciuta più all'Estero che in Italia, il 95% della sua produzione viene esportato un po' in tutto il mondo, dagli USA fino all'Australia. Il mini frantoio di Expo si occupa della molitura e della produzione di olio extravergine di oliva e i visitatori presenti al cluster hanno la possibilità di osservare il processo di macinatura e poi degustare, infine, l’olio appena prodotto. “Si tratta di un’iniziativa molto importante – dichiara il presidente del Consorzio Chiaramonte Mario Molè – perché il nostro pregiatissimo olio si mette in mostra su una vetrina promozionale unica al mondo: Expo 2015". Frantoi Cutrera, dichiarano: “Eventi come questo hanno il merito di diffondere e promuovere la conoscenza di prodotti di valore come l’olio extravergine di oliva che sta alla base del patrimonio agroalimentare italiano. Produciamo olio e lo esportiamo in tutto il mondo e la possibilità di poter utilizzare un mini frantoio presso Expo per macinare le nostre olive rappresenta un grande motivo di orgoglio perché premia il lavoro di tutti coloro che si impegnano tutti i giorni per portare alto il nome del nostro extravergine”.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg