Economia Eni 28/10/2015 17:23 Notizia letta: 2639 volte

Descalzi vuole vendere i petrolchimici di Priolo e Ragusa

O svendere?
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-10-2015/1446049475-0-descalzi-vuole-vendere-i-petrolchimici-di-priolo-e-ragusa.jpg&size=750x500c0

Ragusa - Non si sa ancora se la notizia sia vera o meno, ma i rumors si fanno sempre più insistenti. E pare che all’interno dello stabilimento di Priolo ci sia parecchio movimento, soprattutto fra i dipendenti e i vertici aziendali. L’Eni, infatti, per mano dell’amministratore delegato Claudio De Scalzi, potrebbe decidere di vendere (o meglio svendere), gli impianti petrolchimici di Priolo e Ragusa. La notizia, data dall’autorevole agenzia Bloomberg, continua a rimbalzare in queste ore. Il colosso potrebbe decidere di vendere o tutti gli impianti per intero di Versalis o soltanto una parte. Ancora nulla, però, è trapelato dalla società. L’idea, secondo quanto si è potuto apprendere, sarebbe quella di abbandonare il settore della chimica per focalizzarsi su quello dell’esplorazione ed estrazione di gas e petrolio. Tutto ciò, nonostante Versalis abbia pareggiato il bilancio del 2016 e nonostante fino a poco più di un mese fa i vertici di Versalis e i sindacati si siano incontrati a Mantova per ottenere un investimento di 400 milioni di euro per riconvertire gli impianti. In effetti, dopo la chiusura di Gela, era apparso logico investire su Priolo e Ragusa potenziando l’impianto. Visto il trend positivo, infatti, dopo anni di perdite (nel 2012 l’azienda aveva un deficit di 481 milioni di euro) è stata paventata l’ipotesi di sviluppare e lavorare etilene e propilene attraverso il potenziamento dell’impianto di Ragusa. Sta di fatto che la notizia della possibile vendita ha già messo in agitazione i lavoratori del settore, oltre a destare preoccupazione anche nei sindacati che hanno già invocato l’intervento del premier Matteo Renzi. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: ammesso che la notizia trovi conferma, se vogliamo dare credito all’agenzia finanziaria, chi comprerà Versalis?

Irene Savasta