Appuntamenti Scicli 29/10/2015 14:21 Notizia letta: 1967 volte

Performance sonora per Rubino, con Gaber

Il dilemma
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-10-2015/1446114117-0-performance-sonora-per-rubino.jpg&size=911x500c0

Scicli - Non solo vino, non solo identità territoriale a “Rubino”, l’evento in programma nel fine settimana a Scicli con la presenza delle migliori cantine vitivinicole. Ci sarà spazio anche all’arte contemporanea e ad una performance artistica e sonora promossa da “Site Specific” al vecchio mulino “Site Mill”. La performance prende il titolo in prestito da uno dei brani più emozionanti del cantautorato italiano: “Il dilemma” di Giorgio Gaber, del 1981. Il primo ascolto del brano, rimanda ad un tema d'amore, un amore che “naturalmente” finisce, alla “scelta non scelta” di rimanere insieme come forma di impegno. Il testo però è molto più profondo, ed i significati sono molteplici.
La performance si baserà proprio sulle metafore della canzone. Il dilemma che non ci sia un modo corretto su come agire (o non agire) e scegliere. La scelta-non-scelta, è un tema molto frequente anche nel campo musicale e artistico: quello del già visto e del già sentito; del non pretendere che le persone siano incuriosite dalla ricerca artistica, dell'innovazione.
Un rincorrersi tra un'estetica riconosciuta e una “deviata”, spesso deviata a tutti i costi, per rompere, per radicalizzare. La resistenza o il lasciarsi morire.
La performance sarà una immersione nel suono. I suoni verranno generati dai segni che lascerà la grafite, dalla mano di Sasha Vinci, attivati tramite fili elettrici sparsi in un grande foglio. Altri fili elettrici produrranno l'emissione di vere e proprie note musicali, modificate da alcuni sensori che reagiscono alla luce e alle ombre generate dall'artista che opera sul foglio. Il disegno prenderà forma: i contorni, i dettagli, le ombre, creeranno sonorità minimali che verranno manipolate in tempo reale da Antonio Mainenti.
Dei fili saranno quelli “dell'indecisione”, del rivendicare indecisione; degli altri saranno quelli della rottura, della radicalità a tutti i costi.
Alcuni tratti di matita faranno partire delle sonorità gradevoli, altri stimoleranno dei sintetizzatori che con il tratto reagiranno ulteriormente. Anche i suoni gradevoli muteranno e, soprattutto, si mischieranno con i glitch (un errore non prevedibile prodotto dalle apparecchiature digitali).

“La nostra missione è di distruggere e non di costruire; altri uomini costruiranno, migliori di noi, più intelligenti e più freschi”
Michail Bakunin, Confessione

Redazione