Economia Palermo 13/11/2015 16:30 Notizia letta: 3826 volte

Unicredit annuncia licenziamenti in Sicilia

Tira brutta aria
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-11-2015/unicredit-annuncia-licenziamenti-in-sicilia-500.jpg

Palermo - La notizia riportata ancora una volta dall’agenzia Bloomberg in estate, in merito all’uscita di circa 10mila persone da Unicredit, si è rivelata fondata. Se non addirittura ottimista. Nel nuovo piano industriale 2015–18 del colosso bancario, si parla di una riduzione del personale di circa 18.200 unità a tempo pieno in tutto il gruppo, di cui 7 mila circa in Italia. 6 mila unità dovrebbero provenire dalla cessione della controllata Unicredit in Ucraina, mentre circa la metà dovrebbe proviene dall’Italia, dove il numero di dipendenti dovrebbe passare da 49 mila a 43 mila nel 2018. Secondo gli analisti, infatti, il taglio si farà sentire soprattutto in Germania, Austria e Italia, dove Unicredit dovrebbe tagliare circa 7 mila posti di lavoro, di cui 5.800 nella banca commerciale e 1.100 nel corporate. Le dichiarazioni di Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, circa le variazioni al Piano Industriale 2013/2018 annunciate ieri, hanno portato scompiglio anche fra i sindacati dei dipendenti del gruppo in Sicilia. Secondo le stime, infatti, sarebbero 4.000 i dipendenti del Gruppo in Sicilia e che evidentemente diventeranno ancora di meno, anche se ancora non si conoscono esattamente le stime. A questi esuberi si aggiungeranno anche le migliaia di uscite che verranno effettuate con i prepensionamenti. Particolarmente preoccupato, in queste ore, il segretario generale Uilca Sicilia, Gino Sammarco che parla di gravi difficoltà per i lavoratori, le famiglie e le imprese per la Sicilia. Secondo il sindacato, infatti, non si capisce bene quale sia la posizione della Regione Sicilia che (forse) è ancora azionista di Unicredit, anche se non ha più un rappresentate in consiglio di amministrazione. Sta di fatto che è sicuramente indicativo il silenzio di queste ore della classe politica siciliana. Sempre secondo la Uilca Sicilia, infatti, pare che la Regione abbia addirittura venduto la propria partecipazione che nel 2008 era di 650 milioni di euro. L’obiettivo del gruppo Unicredit, infatti, è quello di avere un utile netto di 5,3 miliardi netto entro il 2018. Obiettivo che, secondo i sindacati, si raggiungerà solo con la previsione di consistenti tagli al personale, avendo come punto centrale del piano l’abbattimento dei costi di gestione.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg