Attualità Paris 22/11/2015 21:06 Notizia letta: 4037 volte

Renzi, combatteremo l’ISIS a colpi di Tweet

La teoria del contrabbasso
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-11-2015/renzi-combatteremo-lisis-a-colpi-di-tweet-500.jpg

Potrebbe sembrare uno scherzo, ma così non è. Sarebbe questa l’ultima pensata di intelligence del nostro Premier: con i TAG riusciremmo a conoscere e dunque a sconfiggere i terroristi!
I TAG! Questa ancora non l’avevamo sentita. Matteo Renzi vorrebbe mettere un’etichetta in rete a tutti gli islamici che professano odio per l’occidente.
Ma si può?
Perché sarebbe cosa normale per il primo ministro che ciascun terrorista si identificasse su internet, con foto e curriculum vitae, così che l’opinione pubblica potrebbe facilmente identificarlo e bollarlo come persona poco affidabile. Insomma, uno a cui, una volta individuato grazie alla propria dichiarazione spontanea di colpa –del tipo, ebbene sì, sono un terrorista-, dovresti togliere subito l’amicizia su Facebook.
La battuta non è di Beppe Grillo, il noto comico di Genova che si è dato pure alla politica e con ottimi risultati in questi ultimi anni, l’agenzia arriva direttamente dalla sala stampa di Palazzo Chigi. Se c’è un comico che vuole fare politica a tutti i costi, potremmo anche chiederci, perché allo stesso tempo non dovrebbe esistere un politico che vuole, però, esercitare il ruolo di prim’attore comico?
Con una differenza: agire da comico sulla scena politica internazionale, con la responsabilità di far stare sereni e sicuri circa 60 milioni di italiani, non è proprio come recitare un canovaccio da commedia nazional popolare al palasport, per la gioia di qualche centinaio di persone che hanno pure pagato il biglietto per ridere.
Renzi è figlio di quell’idiotismo cosmico 2.0 che gira indisturbato in rete, tra siti web e social networks. Un sindaco diventato premier grazie ai messaggini di whatsapp. Non sapremmo spiegare in altro modo la sua fulminea ascesa al potere. E per la famosa teoria di Dante, rivisitata in chiave teatrale, però, quella del “contrabbasso”, per intenderci, il popolo italiano avrebbe voluto un politico al governo è invece s’è ritrovato un comico. Con questa gente e con questi uomini spezzeremo le reni al terrorismo: #chediocelamandibuona.

L'illustrazione della tour Eiffel è di Valeriano

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg