Cronaca Scicli 24/11/2015 16:39 Notizia letta: 5064 volte

Truffa dello specchietto denunciato netino

Ad agire un 19enne
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-11-2015/1448379643-0-truffa-dello-specchietto-denunciato-nettino.jpg&size=667x500c0

Scicli - Era quasi riuscito a convincere la propria vittima che doveva essere risarcito per la rottura di uno specchietto retrovisore quando è stato notato dai carabinieri ed è stato denunciato per tentata truffa. E' accaduto questa mattina intorno alle 08.30 a Scicli, sulla S.P. 39 Scicli-Donnalucata.
A mettere in atto la truffa ormai consolidata è stato un ragazzo già noto alle forze dell’ordine: S.S., classe ‘ 96, di Noto.
E’ stato sorpreso dai Carabinieri della Tenenza di Scicli mentre stavano “incantando” un 69enne sciclitano.
Infatti, il giovane raggiratore era riuscito a mettere in atto l’ormai collaudata e famigerata “truffa dello specchietto”, era riuscito a convincere la vittima che, mentre era alla guida della sua auto, aveva inavvertitamente colpito lo specchio retrovisore esterno di quella del malvivente, danneggiandola.
Dopo la contestazione del danno cagionato, in realtà provocato ad hoc in precedenza dal truffatore, è iniziata l’opera di persuasione per indurre la vittima a pensare che non sarebbe stato conveniente, per lui, affidare la pratica di rimborso tramite le rispettive assicurazioni, vista la lievità del danno, e che, quindi, sarebbero stati disponibili a ricevere un immediato risarcimento in contanti.
A smascherare il tentativo di raggiro ci hanno pensato i Carabinieri che, transitando di pattuglia hanno notato la scena e, dopo aver spiegato alla vittima in quale trappola stava per cadere, hanno denunciato il giovane malvivente per tentata truffa.
Intanto, i Carabinieri stanno svolgendo ulteriori indagini per verificare se il truffatore ha agito da solo oppure se è stato assistito da un complice che magari si è dato alla fuga alla vista dei militari.

Redazione