Attualità Moda 26/11/2015 12:43 Notizia letta: 10345 volte

Dolce & Gabbana sceglie le ceramiche di Caltagirone

Silhouette anni '50
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-11-2015/1448538259-0-dolce--gabbana-sceglie-le-ceramiche-di-caltagirone.jpg&size=700x500c0

Blu intensi che ricordano il mar Mediterraneo e il cielo terso delle giornate primaverili. Fresca e raffinata e allo stesso tempo ispirata, come sempre, alla Sicilia, alla sua storia, ai suoi oggetti, alle sue ceramiche. È la nuova collezione Dolce&Gabbana, Capsule Maioliche collection. Da pregiato smalto usato per dipingere vasi e utensili, diventa fonte d'ispirazione per i due stilisti. Abitini a silhouette anni '50, completi pantalone, gonne plissettate, scarpe gioiello con tacchi a spillo, sandali, espadrillas e accessori, dalle collane ai foulard. Ogni dettaglio, ogni singolo pezzo di questa collezione è un piccolo mondo che racconta la storia di un passato glorioso: l'età dell'oro dell'Islam siciliano, quando gli arabi arrivarono nell'Isola e la trasformarono in un posto culturalmente e tecnologicamente avanzato, portando sul suolo siculo le più moderne tecniche agricole dell'epoca e introducendo anche coltivazioni simbolo, come l'arancio amaro. È l'azzurro del cielo di mille battaglie, del mare solcato dai saraceni, puntellato dai dettagli bianchi che rendono plastiche le creazioni, quasi stilizzate, proprio come le porcellane. Altro punto forte della collezione sono le borse, base del marchio Sicily e Dolce. Abiti anche per i bambini, con sbalze e ruches, oltre a scarpe Mary Jane e accessori per capelli. Vere principesse del Mediterraneo. Non è la prima volta che gli stilisti siciliani si ispirano alle ceramiche: già nel 2013, venne presentata la collezione autunno-inverno ispirata alle ceramiche di Caltagirone, con colori sgargianti e caldi che hanno fatto conoscere questo patrimonio dell'Unesco in tutto il mondo.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg