Cronaca Pozzallo 26/11/2015 11:45 Notizia letta: 3373 volte

Pescatore, stalker, col coltello, in Tribunale

Un pozzallese 60enne
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-11-2015/pescatore-stalker-col-coltello-in-tribunale-500.jpg

Ragusa - Un uomo accusato di stalking si è presentato ieri in udienza armato di coltello. Il metal detector del tribunale, però, fa scattare l'allarme ed è stato denunciato dai Carabinieri di Ragusa. Si tratta di un pescatore pozzallese di 60 anni. È successo ieri mattina in tribunale. Fra le varie udienze in programma, una riguardava un procedimento penale per il reato di atti persecutori nei confronti di una donna, che aveva accusato l'ex marito di essere uno stalker. Quest'ultimo, una volta presentatosi al palazzo di giustizia e aver attraversato la porta del metal detector, ha fatto scattare l'allarme che ha immediatamente richiamato l'attenzione della guardia giurata che, a sua volta, ha chiamato in aiuto un carabiniere. Perquisito sul posto, dalla tasca dei pantaloni è uscito un coltello a serramanico, coltello che ovviamente non può essere portato in pubblico. Tale comportamento è inquadrabile nel reato di “porto di armi od oggetti atti a offendere” e sanzionato dalla legge sulle armi del 1975. Il coltello pertanto è stato sequestrato e l’indagato, P.M., pescatore pozzallese sessantenne, è stato accompagnato in caserma e denunciato alla procura della repubblica di Ragusa. Dopo la redazione dei verbali previsti, è ritornato al tribunale per il processo a cui era convocato.

Irene Savasta