Attualità Palermo 05/12/2015 18:19 Notizia letta: 6040 volte

Corrado Lorefice è arcivescovo di Palermo. Si commuove e piange

E' stato ordinato
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-12-2015/corrado-lorefice-e-arcivescovo-di-palermo-si-commuove-e-piange-500.jpg

Palermo - C'erano tutti oggi pomeriggio in prima fila.

La mamma Clementina e il papà Salvatore, la sorella Lina e il fratello Michelangelo, e ancora i nipoti Silvia, Chiara, Viviana e Daniele. Il giorno più lungo, quello della grande attesa, don Corrado Lorefice, il nuovo arcivescovo di Palermo, lo ha trascorso insieme con la famiglia e con gli amici più cari che lo hanno raggiunto nella sua nuova casa, tre stanze dell’arcivescovado di via Matteo Bonello.

Oggi alle 17 è stato ordinato vescovo. "Non vengo qui da maestro, vengo ad ascoltare", dice. A Palermo ancora non si orienta bene, ma ha già le idee chiare sulla sua missione: "La mia sarà una Chiesa dalle porte aperte, una casa tra le case". Lorefice rifugge i proclami: "Don Puglisi, la mia guida, non era un prete antimafia: era un sacerdote che portava il Vangelo nella vita degli uomini per liberarli dal falso potere".

Migliaia di fedeli fuori dalla Cattedrale, centinia all'interno per l'ordinazione a vescovo di Corrado. Dopo la lettura della Bolla papale il momento culminante: l'imposizione delle mani sul capo dell'eletto da parte dell'ordinante principale e dei due conconsacranti e tutti gli altri vescovi presenti. Poi il cardinale Romeo ha pronunciato la preghiera consacratoria. Romeo ha imposto sul capo di don Lorefice il libro dei Vangeli aperto e due diaconi, stando in piedi alla destra e alla sinistra dell'ordinando, hanno tenuto il libro dei Vangeli sopra il suo capo fino a che non e' terminata la preghiera di ordinazione.Una volta avvenuta l'ordinazione, suggellata con i riti esplicativi, a partire dall'unzione col sacro crisma sul capo dell'ordinato, a monsignor Lorefice sono state consegnate le insegne episcopali: l'anello al dito (dono dell'Arcidiocesi di Palermo), la mitria sul capo ed il pastorale (dono del cardinale Romeo).

Bentrovati

"Bentrovati". Con queste parole monsignor Corrado Lorefice, il nuovo vescovo di Palermo, si è presentato questo pomeriggio alla città in vista dell'ordinazione in Cattedrale. Dopo l'abbraccio del sindaco Leoluca Orlando in Piazza Pretoria, il nuovo vescovo ha preso la parola. Visibilmente emozionato ha detto: "Riconosco questa città come la mia, nella sua bellezza, culla della civiltà dove Oriente e Occidente si sono incontrati. Ricordiamoci di essere un popolo che ha la pace e la fraternità nel suo dna". Monsignor Lorefice, fino a ieri parroco di Modica, a lungo aapplaudito dalla città venuta a salutarlo, si è commosso più volte, soprattutto quando ha citato Papa Francesco che lo ha nominato.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg