Appuntamenti Ragusa 11/12/2015 18:33 Notizia letta: 3519 volte

Se Ibla è un presepe, cosa sarà il Natale a Ibla?

Il programma
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-12-2015/1449855283-0-se-ibla-e-un-presepe-cosa-sara-il-natale-a-ibla.jpg&size=835x500c0

Ragusa - L’atmosfera è quella tipica del Natale, con collezioni di presepi provenienti da tutto il mondo, presepe vivente, zampognari e persino la casa di Babbo Natale per la gioia dei più piccini. E’ quella che si respira in questi giorni a Ragusa Ibla, quartiere in cui il tempo pare essersi fermato. Al suo consueto fascino fatto di palazzi barocchi e scorci dal fascino suggestivo ha aggiunto tutta la magia che il Natale porta con sé. Le numerose iniziative che popolano ed arricchiscono un intero quartiere sono promosse da “Antica Ibla”, il centro commerciale naturale che quest’anno, sul solco di una tradizione che negli anni è andata sempre più consolidandosi, ha deciso di avviare una nuova edizione con eventi ed appuntamenti che valgono una visita tra le vie barocche non solo da parte dei residenti ma soprattutto da parte di turisti e visitatori. Ibla diventa così una tappa speciale all’interno del proprio viaggio. L’illuminazione artistica delle principali facciate delle chiese di Ibla, progettata dal team di Giuseppe Stornello di Promoservice, contribuisce ad esaltare l’inestimabile valore storico ed artistico delle preziose strutture architettoniche. A ciò si aggiunge la lunga lista di eventi previsti, a partire dal presepe vivente il 25 e 26 dicembre ed il 3 e 6 gennaio dalle ore 18 nella scalinata del Carmine a cura dell’associazione “VivIbla”. Domani, sabato 12 dicembre, ed ancora il 27 dicembre dalle 17 alle 20 le viuzze del quartiere verranno allietate dalle coinvolgenti canzoni natalizie degli zampognari con le loro cornamuse. Affiancheranno la “Casa di Babbo Natale” che da domani vedrà la sua apertura per accogliere i bambini e le famiglie. Potrà essere visitata il 12, 13 e dal 19 al 24 dicembre. Straordinaria e ricca la raccolta di presepi provenienti da varie collezioni e presenti in via Discesa Santa Maria delle Scale, nella chiesa di San Filippo Neri, in via del Mercato, in via XI Febbraio, in via Paternò Arezzo, in via Orfanotrofio, in corso XXV Aprile, in via dei Normanni, nella chiesa SS. Trovato e nella casa museo Appiano. Per “Natale a Ibla” c’è anche una sorpresa in più. All’interno della sala Falcone-Borsellino è stata allestita la “La Bottega d’arte siciliana”, una mostra-laboratorio sui carretti siciliani e il loro restauro, fruibile il 26, 27, 30, 31 dicembre e 2, 3, 5 e 6 gennaio dalle 10,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 21. Tra le varie attività il 2 gennaio alle ore 21 da non perdere assolutamente il concerto dei “Jumpin’up” finalisti al programma di Canale 5 “Tu si que vales”. Si esibiranno in piazza Giambattista Hodierna. La proposta natalizia si completa con il festival organistico e con alcuni concerti di un coro all’interno delle chiese. Per i turisti che pernottano più giorni a Ibla potranno contare su uno sconto del 20% presso le strutture ricettive aderenti.

Foto di Luca Bazzi

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg