Cronaca Santa Croce Camerina 11/12/2015 11:14 Notizia letta: 3309 volte

Il ladro di profumi, a Caucana

Topo d'appartamento
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-12-2015/il-ladro-di-profumi-a-caucana-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-12-2015/1449830009-1-il-ladro-di-profumi-a-caucana.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-12-2015/il-ladro-di-profumi-a-caucana-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-12-2015/1449830009-1-il-ladro-di-profumi-a-caucana.jpg

Santa Croce Camerina - È stato arrestato Tosku Adenis, 23 anni, colto in flagranza di reato dai Carabinieri di santa Croce Camerina mentre tentava di rubare in una casa di Caucana. La refurtiva? Profumi e monili. Dopo la segnalazione di un cittadino residente a Caucana al 112, i militari giunti sul posto hanno notato che la porta era stata forzata e, una volta entrati, hanno trovato un ladro che è stato immediatamente bloccato e arrestato per il reato di furto in abitazione in concorso. Addosso al giovane i carabinieri hanno trovato due grossi cacciavite e della refurtiva, principalmente profumi e monili, che sono stati direttamente restituiti al proprietario della casa, un sessantenne comisano. Lungo la strada, nei pressi dell’abitazione in questione, i militari hanno trovato l’auto con la quale probabilmente il ladro era arrivato sul posto, intestata a un suo amico, priva di assicurazione e pertanto è stata sequestrata. I militari stanno indagando ulteriormente per chiarire la posizione del proprietario dell’auto, sospettando che potesse essere il palo e che magari poteva essere fuggito a piedi per le campagne all’arrivo dei carabinieri. I carabinieri hanno perquisire l’abitazione dell’arrestato nella speranza di trovare altra refurtiva. E infatti hanno trovato un ciclomotore che era stato rubato un anno fa a Ragusa e lo hanno sequestrato in attesa di restituirlo al proprietario. Il giovane è stato denunciato quindi anche per il reato di ricettazione. L’arrestato, Tosku Adenis, 23enne albanese nullafacente domiciliato a Santa Croce, è stato quindi condotto in caserma e sottoposto a rilievi foto-dattiloscopici. Quindi, d’intesa col pubblico ministero, dott.ssa Valentina Botti della Procura della Repubblica iblea, è stato accompagnato al carcere di contrada pendente a Ragusa. I carabinieri hanno anche scoperto che l’arrestato è irregolare sul territorio nazionale e quindi al momento della sua liberazione dal carcere lo accompagneranno al CIE per l’espulsione.

Irene Savasta