Lettere in redazione Modica

Il Modica torna a chiamarsi Modica e non più Vittoria

Si torna al Pietro Scollo

Modica - Domenica il Modica Calcio giocherà al Pietro Scollo. Nessuna attività ostruzionistica, nessun bastone tra le ruote, nessuna chiusura da parte di questa amministrazione e dell’intera città nei confronti della dirigenza rossoblù. Nonostante, soprattutto nelle ultime settimane, non siano mancati i motivi di attrito. Non ci sono piaciute le dichiarazioni assolutamente gratuite nelle quali i vertici dirigenziali accusavano l’Amministrazione e la tifoseria di remare contro, di averli lasciati soli senza un motivo. Ancor meno ci è piaciuta la trovata provocatoria di scrivere “C.C. Vittoria” sui manifesti del match tra Modica e Milazzo, partita giocata inspiegabilmente e senza nessuna comunicazione al comunale di Vittoria. La società del presidente Iacono, tramite il suo vice Occhipinti, solo questo venerdì a mezzogiorno ha contattato l’assessore allo sport per comunicarle l’intenzione di tornare a Modica. Dopo due settimane di silenzio. Avremmo gradito una telefonata di spiegazioni su queste decisioni assunte e invece niente. Avremmo potuto puntare i piedi, avremmo potuto tranquillamente far valere le nostre ragioni, avremmo potuto far notare che la richiesta è arrivata fuori tempo massimo. Ma invece ci siamo subito adoperati affinchè le porte del Pietro Scollo fossero aperte domenica per ospitare il derby con il Rosolini. A beneficio di chi non lo sappiamo dire. Non sappiamo riconoscere una identità a questa squadra che vive una stagione ai limiti del paradosso. Acate, Comiso, Modica, Vittoria, un continuo girovagare senza una meta ben precisa. Con il risultato che non appartiene proprio a nessuno. Noi, comunque, ribadiamo la piena ospitalità al Pietro Scollo che sulla carta rimane pur sempre la sede naturale di questa società.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif