Cronaca Pozzallo

Inneggia all'Isis nelle foto sul cellulare, fermato

E' un siriano

Pozzallo - Il Gip del Tribunale di Ragusa ha convalidato il fermo di un cittadino siriano, di 20 anni, sbarcato a Pozzallo lo scorso 4 dicembre, dopo l'interrogatorio di oltre due ore. L'uomo era stato fermato dalla Digos di Ragusa perché sospettato di essere un terrorista legato all'Isis. La sua appartenenza allo Stato islamico sarebbe comprovata da Sms e immagini trovati nel suo cellulare.

"Allah è grande, ma l'Isis lo è di più": è uno dei messaggi trovati nel telefonino del ventenne.

"E' una vicenda che risale a dieci giorni fa, frutto di un'operazione di controllo del territorio che ha funzionato: è un lavoro che per noi non ammette sosta", ha commentato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif