Appuntamenti Noto 17/12/2015 09:45 Notizia letta: 4123 volte

Gita alla pozza di Cava Carosello

A Noto antica
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-12-2015/1450342038-0-gita-alla-pozza-di-cava-carosello.jpg&size=667x500c0

Noto - Continua il ciclo di iniziative targate Legambiente, alla riscoperta del nostro bellissimo angolo di Sud. Per domenica 20 dicembre infatti il circolo “Sikelion”, insieme allo Speleo Club Ibleo di Ragusa, organizza una passeggiata naturalistica nel cuore degli Iblei, a partire dalla suggestiva Cava Carosello.
Percorrendo le sponde del fiume Asinaro e delle sue caratteristiche pozze (“urva” in dialetto), tra lecci e roverelle, sarà possibile ammirare sia le tante bellezze naturali, sia le tracce della presenza umana attraverso i secoli: in particolare, mulini ad acqua e concerie, risalenti all’epoca tardomedievale.
Successivamente, si raggiungerà il vicino monte Alveria per visitare l’antico abitato netino. “Municipium” in epoca romana e “capovalle” sotto la dominazione araba, in epoca ancora successiva Noto (SR) fu insignita del titolo di “civitas ingegnosa” da Ferdinando il Cattolico: fra il XIV e il XVI secolo fu patria di molti artisti, scienziati e letterati illustri (Giovanni Aurispa, Antonio Cassarino, Antonio Corsetto, Andrea Barbazio e Matteo Carnalivari), che nel 1503 le guadagnarono il titolo di “civitas ingegnosa” da re Ferdinando II d'Aragona.
Le mura attuali, cui farà tappa l’escursione di giorno 20, risalgono in ottima parte al consolidamento operato nel 1542 per volere del viceré Ferrante Gonzaga, ma la città vanta l’invidiabile primato di non essere mai caduta in battaglia già dal 1091, anno in cui fu strappata agli Arabi dal “gran conte” Ruggero d’Altavilla che la rese uno dei principali centri culturali, militari ed economici dell’intera isola. L’abitato fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1693, ma conserva ancora intatto il suo antico fascino.
«La passeggiata durerà all’incirca mezza giornata; come sempre, la partecipazione è aperta a tutti e sarà anzi, stavolta, un’ottima occasione per scambiarci anche gli auguri di buone feste», ha annunciato la Presidente di Sikelion, dott.ssa Natalia Carpanzano. «A chi intendesse partecipare diamo quindi appuntamento alle 8:30 sulla provinciale Ispica-Pozzallo, presso il distributore di carburante “Milana”».

Per iscriversi c’è tempo solo fino a venerdì 18 dicembre: per questo, o per ulteriori informazioni, basta scrivere a “Legambiente Sikelion” su Facebook, inviare una mail all’indirizzo sikelion.legambiente@gmail.com, oppure telefonare, in orario pomeridiano, al numero 377/1061659 (ins. Giorgio Spadola, responsabile per il Settore Escursioni).

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg