Cronaca Bologna 19/12/2015 19:24 Notizia letta: 4715 volte

21enne, ragusano, fa il bagno alla Dolce Vita nella fontana del Nettuno

Un illustre precedente. Con posa di nudo.
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-12-2015/1450549999-0-21enne-ragusano-fa-il-bagno-alla-dolce-vita-nella-fontana-del-nettuno.jpg&size=460x500c0

Bologna - L'unico italiano, della comitiva di otto scalmanati ubriachi che hanno fatto il bagno nella fontana del Nettuno, tentando di scalare la statua, è un ragusano. Studente 21enne.

Complimenti. 

Non proprio una scena da 'Dolce Vita' felliniana quella di questa notte, intorno alle 3, nel centro di Bologna, dove un gruppo di studenti è stato pizzicato ad immergersi nella fontana del 'Nettuno', nell'omonima piazza. Una 'rinfrescata' che è costata cara ai giovani bagnanti, che infine sono stati denunciati e sanzionati.

Erano in otto, sei uomini e due donne, tra i 20 e i 29 anni, "barcollanti e in visibile stato di ebbrezza alcolica". Secondo quanto riferisce la polizia intervenuta sul posto dopo essersi accorta, monitorando le telecamere di videosorveglianza poste nella zona, del bagno notturno.
Giunti sul luogo, gli agenti hanno trovato alcuni giovani immersi nell'acqua ed altri inerpicati sopra la statua del 'Gigante'. Fortunatamente il monumento non è stato danneggiato e nessuno degli 'acrobati' si è fatto male.

Gli autori dello sconsiderato gesto sono otto studenti, tutti incensurati: quattro di loro erano senza documenti quindi sono stati portati in questura per essere identificati, si tratta di una 20enne austriaca, un americano di 29 anni, e due israeliani di 25 e 26 anni. Insieme a loro c'erano anche il 21enne ragusano, un 23enne sloveno e un ragazzo e una ragazza austriaci, di 25 e 22 anni.
Sono stati sanzionati per ubriachezza manifesta, nonchè denunciati dalla Municipale per il bagno nella fontana, secondo quanto stabilito dal regolamento di polizia urbana vigente.

"Al Żigànt", che necessita piuttosto di un sano restauro, si ritrova invece a subire incursioni poco ortodosse. E non è certo la prima volta che qualcuno infatti viene sorpreso a mollo nelle sue acque, o che si tenta di scalarlo.

Nella foto, di repertorio, un illustre precedente. Con posa di nudo. 

Redazione