Cronaca Ragusa 19/12/2015 11:13 Notizia letta: 8945 volte

Prima le corna, poi il pentimento, infine la pubblicazione delle foto porno

Folle a letto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-12-2015/prima-le-corna-poi-il-pentimento-infine-la-pubblicazione-delle-foto-porno-500.jpg

Ragusa - Lui, lei, l’altra. E le foto “hot” ai tempi della connessione veloce. Ma stavolta a rimetterci è stata la coppia consolidata, visto che il marito fedifrago e la moglie offesa si sono beccati una denuncia per aver divulgato foto erotiche dell’amante di lui anche ai figli di quest’ultima. Nessun pentimento, nessun ripensamento: la moglie tradita ha pensato bene di punire la rivale in amore divulgando foto e video di lei con suo marito. Il marito, in tutto questo, è riuscito a barcamenarsi bene fra l’amante e la moglie, promettendo amore eterno all’una e dicendo di voler tornare a casa all’altra. Le indagini sono iniziate quando la Squadra Mobile, pochi giorni fa, ha ricevuto una querela da parte di una donna che stava subendo gravi offese da parte di una coppia di coniugi. Tutto era iniziato quando la donna qualche mese prima aveva intrapreso una relazione con un uomo sposato. In effetti, l’uomo aveva abbandonato la casa coniugale per vivere con lei, pur continuando ad avere rapporti con la moglie. Ma come succede in questi casi, la moglie non si dà per vinta, controllando tutti gli spostamenti dell’uomo. Il marito, d’altra parte, continuava a dare speranze alle moglie. Il classico “un colpo al cerchio e uno alla botte”. La coppia di amanti, nel frattempo, amava evidentemente riprendersi in momenti intimi ma tale materiale è diventato presto l’incubo della vittima, in quanto è stato trasmesso alla moglie di lui. Rimane oscuro questo passaggio: non si capisce il perché tale materiale sia stato trasmesso alla donna offesa. Da lì, una serie di azioni poco onorevoli: la moglie, per vendicarsi, ha contattato i figli di lei tramite facebook per far capire “chi fosse” la madre, ovvero la classica “rovina famiglie”. Dalla denuncia è emerso che anche l’uomo non doveva essere poi così innamorato, visto che ha minacciato l’amante di divulgare ad altri il materiale informatico se non avesse accettato le sue condizioni rispetto alla relazione. Gli uomini della Polizia di Stato, su mandato della Procura della Repubblica di Ragusa, hanno effettuato una perquisizione domiciliare ed informatica dei coniugi. Dall’esame del materiale sequestrato, sono stati rinvenuti i files indicati dalla vittima in denuncia, ovvero foto pornografiche e video che riprendevano la donna durante i rapporti sessuali. Negli uffici della Squadra Mobile la moglie ha ammesso le proprie responsabilità dichiarando di volersi vendicare.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg