Lettere in redazione Scicli 23/12/2015 22:12 Notizia letta: 3978 volte

I cuccioli randagi di Donnalucata: un appello per Natale

Un regalo diverso
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-12-2015/1450905152-0-i-cuccioli-randagi-di-donnalucata-un-appello-per-natale.jpg&size=375x500c0

Scicli - A Donnalucata, dall'inizio della scorsa estate, sono comparsi sei cani, tutti cuccioli, randagi.
Il primo, Biagio, un po' spinone e un po' golden retriever, è stato adottato da una famiglia modicana. Vive felice con quattro bambini.

Poi è arrivato Zampa. Un po' Jack Russel, un po' cernieco, con tratti di levriero. Tristissimo, aveva un padrone che l'ha abbandonato, è stato preso a sassate, ora vive tra il supermercato Crai e il ristorante Il Consiglio di Sicilia. Ha l'indole del cane di appartamento, è ubbidientissimo, educato riguardo ai bisognini, affettuoso anche se ancora spaventato (a volte gli ritorna la diffidenza e non si lascia nemeno accarezzare).

Il terzo è Gerri, diminutivo di Nigerrimus. Cagnetto nero a pelo lungo e intricato, attualmente è una sorta di cespuglio nero con linguetta rosa e occhi neri a bottoncino. Spaventatissimo degli umani, e non ha tutti i torti. Sarebbe davvero un bel cagnetto da compagnia, se si riuscisse a portarlo da un toelettatore. Gerri si fa vedere la sera e la notte in via Regina Margherita. Ma a volte il pomeriggio va a giocare in spiaggia. Se si sta a lungo fermi seduti, si avvicina e comincia a "studiarvi".

Il quarto: Carmelo. Buffo, sembra un incrocio tra un corso e un bassotto, con delle orecchie grandi come una pista di aeroporto. Carattere gioioso, espansivo. Corpo color cuoio a striature nere, zampe bianche. Persone pietose gli hanno costruito una cuccia vicino al vecchio mercato. Carmelo si trova spesso vicino al camping Piccadilly perché il suo sogno, sembra, è di venire adottato da un camperista. Ce l'aveva quasi fatta, ma la ragazza che l'ha tenuto per un mese nel suo camper, a malincuore, non l'ha potuto portare via con sé.

La quinta: Sofia. Apparsa in questi giorni, sembra la sorella gemella di Zampa, ma lei è un po' più rotondetta e ha lo sguardo languido del cocker. È al suo primo calore. Socievole, si lascia avvicinare e coccolare con fiducia. Ma non provate a spostarle la scodella del cibo.

Il sesto: Elfo. Comparso oggi. Il più piccolo del gruppo, peserà circa due chili, nero, potrei descriverlo come un gigantesco chihuahua.

Purtroppo non ho foto, ma è sufficiente venire a fare una passeggiata a Donnalucata verso sera per vederli tutti.

Ecco, questo è il mio appello: chiunque stesse pensando di regalare o regalarsi un cucciolo per Natale, farebbe un regalo anche a questi cuccioli, togliendoli dalla strada. Pensateci, prima di cedere al fascino, per giunta costoso, del pedigree.

Roberta Corradin