Appuntamenti Ragusa 24/12/2015 21:43 Notizia letta: 6245 volte

Presepe vivente con 50 figuranti a Ibla

Dal 25
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-12-2015/presepe-vivente-con-50-figuranti-a-ibla-500.jpg

Ragusa - Al Natale di Ibla, antica città presepe, si aggiunge da domani un’altra attrattiva di grande interesse. Grazie all’associazione VivIbla e alla creatività dei giovani Mirko e Nicol La Rosa, sarà visitabile un bellissimo presepe vivente. Si inizia proprio nel giorno di Natale, dalle 16,30 alle 21,30 per proseguire negli stessi orari anche il 26 dicembre, a Santo Stefano e poi il 3 e 6 gennaio 2016. Oltre 50 figuranti e una decina di postazioni ma soprattutto un percorso suggestivo che si sviluppa nell’anello di congiunzione tra Ragusa superiore e Ragusa Ibla, tra piazza Carmine e Largo San Paolo. E’ stata infatti scelta la scalinata Padre Adalberto Togni quale percorso per sviluppare le varie scene del presepe vivente. Si parte da piazza Carmine per scendere a piedi verso Ibla. La santa natività sarà allestita all’interno di una grotta naturale che fa parte delle latomie sotterrane. Suggestioni straordinarie dunque per il presepe vivente di Ibla che vedrà l’esaltazione dei vecchi mestieri come lo scalpellino, il fabbro, il falegname, il fruttivendolo, la sarta, il calzolaio, il panettiere, il locandiere. Alcune scene saranno raffigurate con la presenza di animali, come pecore, galline, agnelli. Nella grotta della natività anche un asinello e un bue per riscaldare il bambin Gesù. “Si è voluto proporre un tutto nel passato privilegiando i vecchi mestieri – spiega Giancarlo La Rosa che per l’associazione VivIbla, presieduta da Gianluca Biazzo, si sta occupando dell’organizzazione logistica del presepe vivente secondo il progetto dei figli Mirko e Nicol che sono due promettenti studenti del liceo artistico e che hanno avuto l’idea di realizzare il presepe vivente – Sarà l’occasione per riscoprire anche quest’area del quartiere barocco, seguendo gli antichi camminamenti e il percorso che unisce Ragusa Superiore con Ragusa Ibla. Insieme al presidente Biazzo e al resto del direttivo di VivIbla intendiamo ringraziare il Comune di Ragusa per il supporto che ci ha fornito anche per illuminare quest’area così particolare e suggestiva al tempo stesso”. Il presepe vivente arricchisce il “Natale a Ibla”, il programma di eventi promosso dal centro commerciale naturale Antica Ibla ed è inserito all’interno delle manifestazioni natalizie del cartellone comunale “Natale Barocco”. Prosegue intanto il programma delle varie attività come la “via dei presepi” mentre il 26 dicembre ritornano gli appuntamenti della ventesima edizione del festival organistico diretto da Marco D’Avola. Alle 19 presso la chiesa del Purgatorio in piazza Repubblica, si esibirà dalla Francia il noto organista Frederic Munoz.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg