Attualità Modica 25/12/2015 22:52 Notizia letta: 5392 volte

La casa di Toti diventa albergo etico, a Modica

Un albergo che finanzi una casa "dopo di noi"
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-12-2015/1451080419-0-la-casa-di-toti-diventa-albergo-etico-a-modica.jpg&size=708x500c0

Modica - Trasformare una dimora storica del ‘700 (che da 20 anni è adibita a casa-vacanze) in un Albergo Etico. È il sogno di Muni Sigona, mamma di un diciassettenne che soffre di un grave disturbo psichico, che potrebbe diventare realtà grazie a Laboriusa, la piattaforma siciliana di crowdfunding nata per sostenere “dal basso” progetti solidali.
La struttura si trova a Modica e l’obiettivo è quello di far convivere sotto lo stesso tetto integrazione sociale e occupazione, ribaltando il concetto di assistenza al disabile, che da fruitore del servizio diventerà “gestore”, e protagonista di una storia che racconta solidarietà e responsabilità sociale, attivismo e voglia di fare.
Il progetto ha l’obiettivo di costruire un modello virtuoso: realizzare una Comunità Residenziale dove ragazzi disabili – insieme a operatori professionisti e tutor - avranno un futuro, un domani migliore, un “dopo di noi”.
Donando anche una piccola cifra su laboriusa.it, si potrà raggiungere l’obiettivo di 3.000 euro, utile per avviare tutte le pratiche burocratiche del progetto, quindi per posare il primo mattone della “Casa di Toti”. Tra le “ricompense” per i donatori, i prodotti realizzati dai ragazzi che frequentano i laboratori occupazionali ludico-ricreativi per disabili e normo “Palcoscenico Calle Calle”, presso l’Auditorium comunale di Trecastagni.

L'idea è di costruire un albergo a fianco del quale la comunità di persone con differenti abilità potranno vivere, offrendo servizi, e trovando occasione di lavoro.  

Redazione