Cultura Chiaramonte Gulfi 29/12/2015 00:56 Notizia letta: 2438 volte

Le poesie di Biancostato

Annalisa Distefano narra
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/le-poesie-di-biancostato-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-1-le-poesie-di-biancostato.jpg&size=753x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-2-le-poesie-di-biancostato.jpg&size=753x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-3-le-poesie-di-biancostato.jpg&size=753x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-4-le-poesie-di-biancostato.jpg&size=753x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/le-poesie-di-biancostato-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-1-le-poesie-di-biancostato.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-2-le-poesie-di-biancostato.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-3-le-poesie-di-biancostato.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-12-2015/1451347351-4-le-poesie-di-biancostato.jpg

Chiaramonte Gulfi - “Dedico questo libro a mio figlio Tommaso, dimora di luce, arteria pulsante, biancostato di materia e fibra, che tesse il mio giorno con le gemme dei suoi occhi e i capelli color grano, che costruisce giardini nei miei anfratti bui, donando luce e germogli”. Queste parole, affidate per sempre alla carta, sono quelle che la poetessa chiaramontana Annalisa Distefano ha voluto dedicare al diletto figlio Tommaso con la sua silloge di poesie opera prima intitolata “Biancostato” ed edita dalla casa editrice Prova d’Autore all’interno della collana “Centovele”.

L’opera è stata presentata ieri pomeriggio in una gremita biblioteca comunale di Chiaramonte: insieme ad Annalisa Distefano, presenti anche la presidente del gruppo C.I.A.I. (convergenze intellettuali e artistiche italiane), dottoressa Giulia Sottile, il direttore editoriale di prova d’autore, Mario Grasso e cinque poeti che hanno interpretato con una performance di lettura alcuni brani tratti da “Biancostato”: Sebastiano Patanè-Ferro (che ha scritto anche la prefazione), Giacomo Schembari, Luisa Longo, Sergio D’Angelo e Gisella Torrisi. Una poesia, inoltre, è stata letta anche da Tommaso (mi abbandono all’attesa), mentre il sottofondo musicale è stato curato da Daniele Fonte. Una serata commovente, in cui la Distefano ha parlato del suo essere madre, del significato profondo della silloge (che comprende circa cinquanta componimenti) e della sua personale esperienza di scrittrice: “Ho affidato a questo libro gli angoli più bui della mia anima, tanto da sentirmi adesso quasi sfrattata. E’ stata la salvezza in alcuni momenti difficili della mia vita. Ma oggi sono felice”. La relazione introduttiva affidata a Giulia Sottile, invece, ha evidenziato la profondità della silloge in cui il leitmotiv è sicuramente l’amore materno inteso come esperienza totalizzante sia come donna che come madre anche se per Annalisa Distefano, l’essere madre non ha annullato né il suo ruolo di donna, né il suo status di poetessa. Queste identità, infatti, convivono nella medesima persona, entrano in conflitto a volte l’una con l’altra ma alla fine si risolvono in Biancostato che, come viene spiegato in prefazione, allude ad un taglio di carne non precisamente pregiata, quasi di seconda scelta, eppure molto saporito. Un taglio carico di nervi e cartilagini, molto sanguigno, tutti dettagli che rendono quella carne piena di “vita”. E non è necessario, comunque, che le contraddizioni vengano risolte. Una vena di sottile malinconia e una grandissima intelligenza di cuore, attraversano tutti e cinquanta i componimenti, rendendo la silloge una rara perla di raffinata delicatezza, allusiva ad un mondo interiore carico di mistero e dolcezza in cui la poetessa, con lo stile tipico che la contraddistingue, porge al fido lettore una piccola, ma sublime, parte della sua delicata anima.

Foto di Ariane Deschamps

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif