Attualità Modica 30/12/2015 14:58 Notizia letta: 2208 volte

Il brindisi di Ignazio

Conferenza di fine anno
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-12-2015/il-brindisi-di-ignazio-500.jpg

Modica - Un anno quello che sta per concludersi migliore di quello precedente in termini di attività svolta dall’amministrazione comunale: lo dicono i numeri, la qualità degli interventi, la verifica degli impatti sul territorio sia in zone urbane che extraurbane.
Così il sindaco Ignazio Abbate ha sintetizzato l’attività della sua amministrazione illustrandola alla stampa nella consueta conferenza di fine anno.
Dopo aver ringraziato gli assessori, tutti presenti (il vice sindaco, Giorgio Linguanti, Orazio Di Giacomo, Rita Floridia, Giorgio Belluardo) tranne quello al Bilancio impegnato nel completamento del bilancio di previsione 2015, il primo cittadino ha posto gli accenti sulle attività dei singoli rami dell’amministrazione cominciando dai servizi sociali con il micro credito concesso alle famiglie bisognose (1.500,00 euro restituibili a 50 euro al mese), il protocollo tra Iacp, Comune e Prefettura di Ragusa utile a sventare gli sfratti per gli inquilini morosi, il voucher natalizio per le persone indigenti, ne sono stati elargiti 452 e la restituzione di una silo nido totalmente ristrutturato nei servizi e negli arredi.
Per lo sport la fruizione gratuita delle palestre comunali per quelle associazioni o società affiliate alle federazioni sportive nazionali. Non da dimenticare il mese in cui le nazionali di scherma sono stati ospiti della città per effettuare gli allenamenti in vista degli appuntamenti agonistici internazionali.
Per i lavori pubblici investimenti e risorse sono state destinati alla manutenzione della strade, al verde pubblico, alla rete idrica coperti dai proventi delle opere di urbanizzazione; interventi effettuati in tutti i quartieri della città e nelle zone rurali nelle quali sono stati attivati gli impianti di illuminazione pubblica i cui corpi luce sono stati istallati sette anni fa.
Modica con i suoi 14 milioni di euro è la prima stazione appaltante dei comuni iblei grazie a finanziamenti provenienti da Europa, Stato e Regione Sicilia.
Il sindaco ha fatto poi riferimento alle importanti opere pubbliche come la rotatoria Dente – Crocicchia, al completamento della scuole elementare “R. Poidomani”, l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’adeguamento delle norme antincendio nelle scuole dell’obbligo della città.
Per Pubblica Istruzione la dotazione delle cedole librarie a 1350 famiglie modicane come contributi per l’acquisto dei libri per la prima, seconda e terza media; trasporto gratis per gli alunni della scuola dell’obbligo con ISEE sino a 5mila euro.
Poi ancora l’abbonamento gratis per gli studenti delle superiori, compresi quelli fuori sede. Attiva sin dal primo giorno di scuola la refezione scolastica con pietanze preparate con prodotti tipici locali a Km 0.
Per quanto riguarda l’urbanistica prossima l’approvazione della variante al PRG; il piano spiagge è già all’assessorato regionale territorio ed ambiente per l’approvazione.
Prorogati gli sgravi sull’occupazione del suolo pubblico, sull’IMU e su altra tassazione comunale per chi investe in immobili siti nei quartieri storici della città. Azzerati poi i tempi di rilascio per le autorizzazioni urbanistiche.
Sull’agricoltura precisa che l’unico foro boario attivo è quello di Modica e le vaccinazioni da blue tonge sono a costo zero visto che l’ente copre le spese dei vaccini.
Sullo sviluppo economico cita per tutte EXPO Milano 2015 dove Modica per 184 giorni è stata presente e protagonista nel cluster del cioccolato e del cacao poi ancora ChocoModica 2015.
Per la cultura grande rilievo per la mostra antologica dedicata a Piero Guccione in occasione dei suoi 80 anni al Convento del Carmine, tredici mila visitatori in 61 giorni e poi gli ampi riconoscimenti alla città con il Premio Best in Sicily 2015 e quello come capitale provinciale della cultura 2015 grazie anche alle mostre di pittura su Mattia Preti e Giuseppe Colombo.
Il progetto Green Tour che vede la partnership del comune consentirà la visita del centro storico della città e delle aree rurali grazie a pulmini, bighe e biciclette elettriche in particolare nell’area di Cava Ispica; presto sarà completato, nella zona artigianale di c.da Michelica, il centro di ammassamento di Protezione Civile. Sulla sanità l’ente continua a lavorare per potenziare i reparti del Maggiore di Modica e per avere al più presto il nuovo Pronto Soccorso.
Il sindaco ha infine puntato su due argomenti in particolare: la gara di appalto in corso di svolgimento all’Urega di Ragusa sulla gestione settennale dei rifiuti solidi urbani in città, sulla tassazione (Tari,Tasi e Imu) tra le aliquote più basse praticate negli locali della provincia.
Ha poi evidenziato l’approvazione del Piano finanziario Pluriennale e come le condizioni poste dalla Corte dei Conti saranno onorate così come è stato indicato dal giudice contabile.
Alla fine il brindisi finale per l’anno che verrà e la consegna ai giornalisti intervenuti di una copia dell’opera di Paolo Nifosì, “Modica – Arte e Architettura” di recente presentazione con le foto di Luigi Nifosì edita dalla DM Barone di Modica.

Redazione