Sanità Modica 31/12/2015 00:41 Notizia letta: 3949 volte

Il Maggiore apre le porte all’ambulatorio per la Cardiologia pediatrica

Si amplia l'offerta sanitaria
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-12-2015/1451518947-0-il-maggiore-apre-le-porte-allambulatorio-per-la-cardiologia-pediatrica.jpg&size=1000x500c0

Modica - La notizia bella filante viaggia come “botto” di fine anno. Il Maggiore di Modica amplia la propria offerta sanitaria dotandosi dell’ambulatorio per la Cardiologia Pediatrica.
“Vogliamo garantire nel nostro territorio una migliore presenza qualitativa nel settore della Cardiologia Pediatrica- è il commento del Direttore Sanitario di presidio, Piero Bonomo-. Abbiamo professionalità che possono implementare l’offerta sanitaria locale,  e l’Ambulatorio per la Cardiologia pediatrica potrà integrare in tal senso il lavoro delle Unità di Pediatria e di Ostetricia.
La “vision” del progetto della cardiologia pediatrica ambulatoriale ha visto la firma del primario della Unità di cardiologia, Guglielmo Piccione. Sarà, invece, il dott. Giuseppe Abbate, cardiologo della Uo di Cardiologia di Modica a fornire specifica assistenza nella diagnosi delle malformazioni congenite cardiache in pediatria. Si tratta di cardiopatie congenite con malformazioni del cuore che si verificano in conseguenza di un’alterazione del normale sviluppo del cuore dell’embrione che si forma nelle prime quattro-dieci settimane di gravidanza. In caso di diagnosi di cardiopatia congenita è opportuno consultare un cardiologo pediatra, sia per la conferma della diagnosi sia per tracciare precocemente il percorso diagnostico-terapeutico. Circa l'80% delle cardiopatie congenite sono scoperte nel primo anno di vita, e circa il 50% nel primo mese; altre cardiopatie non danno segni della loro presenza per mesi o anni. Generalmente, più precoci sono i segni clinici e più gravi sono le cardiopatie.
“La mia speranza- conferma Guglielmo Piccione, primario di Cardiologia- è che si possa aggiungere con tale servizio una reale opportunità per una diagnosi precoce delle cardiopatie congenite in età neonatale/pediatrica, tale da permettere un adeguato approccio terapeutico”.

Gabriele Giannone
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg