Attualità Acate

Che fine farà la biblioteca di Acate?

Progetti poco chiari dell'amministrazione

Acate - Che fine farà la biblioteca comunale di Acate? Se lo chiedono i consiglieri comunali Silvia Terranova, Biagio Licitra e Michele Casì con un’interrogazione rivolta al sindaco di Acate. La biblioteca comunale di Acate si trova all’interno del convento dei Frati Minori Cappuccini e rappresenta uno dei riferimenti storici della cultura acatese. Il convento fu costruito nel 1700 e inizialmente ospitava i monaci dell’ordine francescano. Oltre ad essere un centro religioso, era anche un punto di riferimento per la cultura del tempo in quanto i frati Cappuccini arricchirono il convento con una ricca biblioteca. Oggi, ospita antichi testi e documenti di alto valore storico e culturale ed è una delle più ricche del territorio. Per questi motivi, nel tempo, il convento è diventata la sede naturale della biblioteca comunale, con spazi e ambienti collaudati da diversi anni. Si è paventata da qualche tempo l’idea di poter ristrutturare la chiesetta e di adibirla ad auditorium polivalente, con costruzioni adiacenti quali luoghi di lettura e consultazioni di testi, anche con l’ausilio di mezzi digitali. Nell’interrogazione, i consiglieri chiedono: “Visto che parrebbe intenzione del Comune utilizzare gli ambienti del Convento per usi diversi da biblioteca. Considerato infine che, ai sensi degli articoli 822 e seguenti del Codice Civile (“Dei beni appartenenti allo Stato, agli enti pubblici e agli enti ecclesiastici”), qualsiasi destinazione diversa sarebbe assolutamente illegittima ed illecita. Tutto ciò premesso e considerato, si chiede al Sig. Sindaco del Comune di Acate di chiarire al Civico Consesso se corrisponde a verità quanto rappresentato e quali sono le prospettive di utilizzo del Convento dei Frati Minori Cappuccini”.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif