Attualità Scicli 08/01/2016 10:36 Notizia letta: 10866 volte

Riacceso il riscaldamento nelle scuole di Scicli

Soddisfatto l'Udc
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-01-2016/1452245841-0-riacceso-il-riscaldamento-nelle-scuole-di-scicli.jpg&size=895x500c0

Scicli - Finalmente da ieri giorno 07 gennaio gli impianti di riscaldamento nelle scuole dell'obbligo di Scicli sono tornati a funzionare, dopo essere stati revisionati dagli uffici competenti.
Il Settore Lavori Pubblici e manutenzioni ha rispettato i tempi annunciati ai componenti il Coordinamento dell’UDC di Scicli lo scorso mese di dicembre 2015, in merito all'accensione dei sistemi di riscaldamento nei diversi plessi scolastici della Città. Il Coordinamento dell’UDC di Scicli, raccogliendo ad inizio dicembre le istanze e lamentele dei genitori degli alunni che hanno dovuto trascorrere diverse settimane di lezione senza riscaldamento, si è fatto portavoce presso gli uffici comunali e sollecitato un pronto intervento.
"Da ieri 07 gennaio 2016 finalmente i bambini e gli alunni ed il personale scolastico delle Scuole di Scicli faranno lezione in un ambiente più confortevole, com'è giusto che sia.
Desideriamo, pertanto, esprimere il nostro compiacimento e ringraziamento per il pronto intervento con cui il settore, diretto dall'ingegnere Andrea Pisani, ha proceduto nella revisione ed avviamento degli impianti di riscaldamento al servizio della popolazione scolastica della fascia dell'obbligo.
In verità auspichiamo che anche gli studenti ed il personale dell’Istituto comprensivo Don Milani di Jungi, (unico rimasto ancora senza riscaldamenti), possano presto fruire di tale importante servizio, al termine dell’iter burocratico, già in corso, per l’affidamento dei lavori di manutenzione delle apparecchiature collegate al all’unico impianto di riscaldamento ancora non funzionante.
Quasi tutti i ritardi, legati a problemi tecnici, sono stati recuperati, cosi come promesso dallo stesso Ing. Andrea Pisani, durante le vacanze del periodo natalizio appena concluse, grazie all'impegno profuso da un apparato burocratico e tecnico dell’Ente forse, a volte, troppo spesso ingiustamente criticato".

Redazione