Cronaca Comiso 14/01/2016 09:53 Notizia letta: 3874 volte

Il rapinatore del panificio

Fabrizio d'Onofrio
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-01-2016/1452761644-0-il-rapinatore-del-panificio.jpg&size=469x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-01-2016/1452761712-1-il-rapinatore-del-panificio.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-01-2016/1452761644-0-il-rapinatore-del-panificio.jpg&size=469x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-01-2016/1452761712-1-il-rapinatore-del-panificio.jpg

Comiso - È stato arrestato Fabrizio D'Onofrio, originario di Borgo San Lorenzo (Provincia di Firenze), ma residente a Comiso, gia' gravato da alcuni precedenti penali e accusato del reato di rapina ai danni di un panificio di Pedalino. Alle ore 18.50 di ieri, un uomo in tuta grigia e' entrato in un panificio minacciando la cassiera facendo sporgere la mano dalla tasca dei pantaloni come se fosse una pistola e dicendo: "rammi i soddi che non ti succede niente, alliestiti can un ti succeri nenti… rammi tutti i soldi anche quelli sotto la cassa” sempre tenendo la mano in tasca. La donna ha tentato in un primo momento di fare un cenno al marito che nel frattempo lavorava nel retro ma il rapinatore ha insistito. A quel punto la donna ha consegnato l’incasso della sera, 165 euro. Appena presi i soldi il rapinatore e' uscito dal panificio proprio mentre entrava un cliente abituale. Subito, la donna si è messa a gridare avvisando il marito. Anche il cliente appena entrato nel panificio, con vero spirito di collaborazione, ha cercato di dare una mano al marito per tentare di bloccare il rapinatore. Anche alcuni passanti, nel frattempo, hanno chiamato la Polizia: sono state inviate due volanti presenti a Comiso, due volanti presenti a vittoria, la macchina della Polizia giudiziaria del Commissariato di Comiso e una pattuglia della Squadra Mobile sempre presente nel versante ipparino. Nel frattempo, il titolare del panificio ha segnalato agli agenti l'auto del rapinatore, una 147 di colore scuro, auto che è stata intercettata sulla strada che da Pedalino porta verso Comiso da una Volante del Commissariato di Comiso e dopo un breve inseguimento e' stata bloccata. L’uomo alla guida e' stato immediatamente fermato e perquisito e sotto il tappetino del lato guida sono stati trovati i 165 euro, poi restituiti ai proprietari. Non è stata recuperata nessuna arma.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg