Appuntamenti Rosolini 20/01/2016 10:12 Notizia letta: 3065 volte

Escursione in Contrada Stafenna

Il 24 gennaio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-01-2016/escursione-in-contrada-stafenna-500.jpg

Rosolini - Domenica 24 gennaio il Circolo “Sikelion” di Ispica organizza una passeggiata naturalistica in contrada Stafenna, a circa due kilometri da Rosolini.

Sarà un’entusiasmante immersione nella Storia: l’Uomo, infatti, ha abitato questi luoghi per millenni, dal Paleolitico superiore al Novecento. Ciò è testimoniato dalle tombe a grotticella artificiale, proprie dell’età del bronzo, dalle catacombe con sepolcri a baldacchino e dal vicino cimitero a cielo aperto, appartenenti all’epoca paleocristiana, ed ancora da una carraia ed un’aia medievali, da una chiesetta bizantina e da grotte utilizzate come rifugio durante i bombardamenti della Grande guerra.
Per questi motivi la contrada fu inserita nello storico Grand Tour, sorta di itinerario delle meraviglie per i giovani dell’aristocrazia sei- e settecentesca. A visitarla fu, tra gli altri, anche l’artista ed architetto francese Jean-Pierre Hoüel, che la consacrò nella sua celebre opera “Voyage pittoresque des isles de Sicile, de Malte et de Lipari”.
I partecipanti toccheranno con mano che Stafenna è un luogo unico anche per la ricchezza delle specie animali e vegetali: tra pioppi rigogliosi, ulivi e carrubi, a seconda della stagione svolazzano l’airone cinerino, l’upupa, la poiana, il gheppio, il martin pescatore, la gallinella d’acqua, il tordo, la gazza ciuffetto, gli storni europei e la beccaccia, mentre nell’acqua nuotano anguille e tinche, e gli innumerevoli muri a secco, fatti di roccia calcarea, sono coperti da rigogliose popolazioni di licheni.
Il tour durerà circa cinque ore, a partire dalle 8:30; esso si concluderà con la visita della basilica ipogeica dei Platamone, cara al noto archeologo Paolo Orsi. Seguirà una degustazione di trota affumicata ed altri prodotti tipici rosolinesi a cura dell’azienda agricola Macrostigma.

La partecipazione è aperta a tutti, previo versamento di un contributo di minimo sette euro (cinque per i soci); per prenotare basta telefonare al 377/1061659 o scrivere a sikelion.legambiente@gmail.com entro venerdì 22 gennaio. Coloro che intendessero trattenersi a pranzo, potranno farlo al costo di soli otto euro, prenotando entro giovedì 21 gennaio al 333/6590289.

«Chi volesse, potrà anche cogliere l’occasione per iscriversi a Legambiente, la più grande famiglia ambientalista italiana», ricorda la presidente di Sikelion, dott.ssa Natalia Carpanzano. «Anche quest’anno, la tessera è valida dalla sottoscrizione fino al 31 dicembre successivo e dà diritto a partecipare a tutte le attività promosse dall’Associazione, a copertura assicurativa, a ricevere la rivista cartacea mensile di Legambiente Italia e ad essere sempre aggiornati su tutto quanto bolle in pentola nella galassia del Cigno Verde, a livello sia locale che nazionale».

Redazione