Economia Modica 25/01/2016 00:45 Notizia letta: 11632 volte

L'Arabia Saudita compra la più grande fornitura di cioccolato modicano

L'amore di Abdul Razzaq Bin Dawood
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-01-2016/l-arabia-saudita-compra-la-piu-grande-fornitura-di-cioccolato-modicano-500.jpg

Gedda, Arabia Saudita - Non solo resort e palazzi di lusso, i nababbi del Golfo autorizzano l’ingresso in terra araba del cioccolato di Modica. Le élite arabe della catena degli ipermercati Danube Company, infatti, ha siglato un importante accordo per accaparrarsi la pregiata tavoletta sugli scaffali dei suoi lussuosi Iper. Cercando di superare la cortina di silenzio dietro la quale i reali amano nascondere i loro affari, emergono pochi particolari che però rendono bene l’idea con quanta personalità la griffe di Modica e il suo "oro nero" possano conquistare mercati di pregio.
L’importante catena del market di lusso, oltre 4000 dipendenti con quartier generale nella ricca Jeddah, da tempo prestava attenzione al fenomeno storico e alla specialità tipica di lavorazione a freddo del cioccolato modicano.
E’ stato proprio il Presidente dell’importante Gruppo, ritenuto una delle personalità più influenti del mondo arabo, Abdul Razzaq Bin Dawood ad innamorarsi della tavoletta di cioccolato e del suo brand d’origine targato Modica.
Il businessman occidentale è Simone Sabaini, titolare della Sabadì, la maison di Modica guidata che produce uno dei migliori cioccolati italiani. Più della metà del suo fatturato è destinato al mercato estero. Le nuove commesse commerciali arabe assicureranno un aumento delle produzioni.
Per il momento, top secret i termini dell’accordo.
"Non possiamo rivelarlo per motivi di riservatezza", dice Sabaini. Una qualità che ai silenziosi emiri fa certo piacere.

Gabriele Giannone
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg