Economia Scicli 25/01/2016 18:23 Notizia letta: 5334 volte

Vivai dell'alto, un successo lungo venti anni

Per l'azienda fondata da Salvatore Arrabito, oggi affiancato dal figlio
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-01-2016/1453742659-0-vivai-dell-alto-un-successo-lungo-venti-anni.jpg&size=464x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-01-2016/1453742963-1-vivai-dell-alto-un-successo-lungo-venti-anni.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-01-2016/1453742659-0-vivai-dell-alto-un-successo-lungo-venti-anni.jpg&size=464x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-01-2016/1453742963-1-vivai-dell-alto-un-successo-lungo-venti-anni.jpg

Scicli - Buon ventesimo compleanno all’azienda Agricola “Vivai dell’Alto”, fondata nel 1996 da Salvatore Arrabito e oggi leader nel settore dell’ortovivaismo grazie a passione, dedizione, carisma e grande esperienza professionale.

Sorta nel 1996 nella naturale cornice del territorio di Scicli, dopo due anni l’azienda si è trasferita nell’attuale sede in Contrada Santa Rosalia, dove ha potuto realizzare l’ampliamento della superficie produttiva.

Con un’area totale di 27 mila metri quadri, il vivaio ha il compito fondamentale e delicatissimo di trasformare il seme in pianta.

Le principali piante prodotte in vivaio sono varietà orticole di solanacee e cucurbitacee quali, rispettivamente, pomodoro, peperone, melanzana, melone e anguria, cetriolo, zucca e zucchina. L’Azienda Agricola Vivai dell’Alto offre anche un vasto assortimento di ortive destinate al mercato della hobbistica, le cosiddette “piante da orto”, che comprendono anche lattughe, brassicacee come il cavolo e molto altro. Nella gamma di produzione non mancano neppure innovative piante innestate e piante aromatiche come basilico e prezzemolo, oltre a finocchi, bietola, rucola e molto altro. La capacità produttiva annuale del vivaio ammonta a circa 25 milioni di piante e impiega una vasta manodopera tra impiegati (amministrativi e tecnici) e operai: il numero delle unità lavorative dipende, naturalmente, dal periodo di produzione, che registra il suo picco durante i mesi estivi. Grazie alla grande esperienza acquisita sul campo dal proprietario durante la lunghissima carriera, l’azienda commercializza il proprio prodotto in tutta la Sicilia, soprattutto nelle aree della fascia trasformata: da Pachino a Scicli, passando per Vittoria, Gela, Licata, Campobello di Licata, Palma di Montechiaro fino ad arrivare in provincia di Catania e Palermo. L’azienda è, inoltre, conosciuta e apprezzata anche in Calabria e in Puglia.

Il nome Vivai dell’Alto è, oggi, uno dei più conosciuti del settore, sia per la passione e la dedizione al proprio lavoro che per i rapporti di sincera collaborazione con il cliente che Salvatore Arrabito e i suoi dipendenti hanno saputo instaurare e coltivare negli anni. Guglielmo Arrabito, figlio di Salvatore, ha iniziato a seguire le orme paterne, lavorando a fianco del padre e impegnandosi per mantenere, in futuro, i medesimi successi aziendali sin qui raggiunti dall’azienda. Anche il figlio Duilio, giovane studente, vorrebbe seguire le orme del padre, il quale ha saputo instillare nei suoi collaboratori la propria filosofia lavorativa, fatta di grande rispetto, cortesia e disponibilità per tutti i clienti.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif