Attualità Ispica 13/02/2016 19:26 Notizia letta: 2605 volte

Si scrive Tomaten, si legge pomodori secchi

Biofach
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-02-2016/1455388027-0-si-scrive-tomaten-si-legge-pomodori-secchi.jpg&size=515x500c0

Ispica - Agriblea sta partecipando al Biofach 2016 dal 10 al 13 febbraio 2016 a Nuremberg, Germany all'interno del Padiglione dell'AIAB  Hall 1 - Stand 241.
La Fiera, oramai al termine, si è svolta in maniera tranquilla con un pubblico attento, professionale e molto selettivo che ha saputo apprezzare il nuovo packaging dei pomodori secchi di Agriblea: confezionati in vassoi ecologici e compostabili al 100%
La novità è stata presentata anche nel settore news del Biofach 2016, al Novelty Stand.
Trascinante anche il motto lanciato per l’occasione da Agriblea: acquista, gusta, composta!
Al Biofach 2016, Agriblea ha voluto comunicare la sua attenzione all'ambiente, e ad un uso più attento e rispettoso della terra e delle materie prime usate per i propri prodotti.
Attenzione all'ambiente che si è tradotta nel tempo nelle seguenti fattive azioni:
a) nella ricostruzione dei tipici muri a secco iblei nei propri terreni;
b) in un maggior uso di energie alternative (ben 2 impianti fotovoltaici) a scapito di quelle fossili;
c) in un impianto moderno di micro-irrigazione per il risparmio di acqua;
d) nel sostegno economico verso associazione ambientaliste quali il progetto zero-impact web di  lifegate e i campi di volontariato organizzati dai circoli locali di Legambiente;
e) nel prendersi cura del verde delle aiuole spartitraffico della strada provinciale su cui insiste la propria sede aziendale,
f) in un sistema consolidato di metodologie che hanno portato l'azienda ad ottenere il grado A della certificazione BRC.
Ma Giorgio Agosta, l'amministratore unico di Agriblea, avvertiva che tutto questo era un buon inizio, ma si poteva fare di più; per l'ambiente e soprattutto per le giovani generazioni future.
E così,  si è progettato di passare ad una linea di confezionamento ( vassoi, etichette, adesivi e colle ) 100% biodegradabili e compostabili.
E, in questo ambizioso progetto, Agriblea ha trovato la partnership ideale di un valido ed esperto fornitore: la GPT Group Srl.
Grazie alla GPT Group Srl, è stato individuato un vassoio 100% biodegrabile, compostabile e rinnovabile prodotto dalla Cartonspecialist Srl: il vassoio in Biopap.
La nuova linea di confezionamento, presentata al novelty stand della  HYPERLINK "http://www.biofach.de/en" Biofach 2016 è subito disponibile per il mercato, in questo modo, Agriblea desidera assicurare il passaggio dei propri clienti al nuovo packaging ecologico.
Il Biofach 2016 è stato anche il luogo ideale per un incontro personale tra i due Ceo, il sig. Giorgio Agosta della Agriblea e il sig. Giuseppe Anderlini della Cartonspecialist; i due si sono confrontati sulle nuove frontiere del packaging ecologico e rispettoso dei cicli della natura.
Agriblea, una piccola realtà della provincia di Ragusa, per una propria scelta etica non imposta da alcuna legge o normativa, è fra le aziende apripista nell’utilizzo di vassoi ecologici e compostabili al 100%.
Ed è anche per questi motivi etici che i pomodori secchi di Agriblea sono buoni e genuini come quelli delle nostre nonne.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif