Attualità Ragusa

Il ciliegio e la montagna

Un racconto di Emanuele Cavarra

Ragusa -  Il ciliegio e la montagna.

E' la nuova fatica letteraria di Emanuele Cavarra. 

Anno del Signore 1314. A conclusione di una lunga fuga dalla Terra Santa, un crociato si ritrova nel cuore del Giappone feudale, nelle vesti di samurai al servizio di uno shogun.
Per sottrarsi a una difficile scelta che comporterebbe, comunque, crudeli conseguenze, Yama (‘montagna’ in giapponese) è costretto ancora una volta a fuggire. Accusato di un ignobile reato ai danni del padrone, è braccato a sua insaputa.
La giovane Sakura (‘ciliegio’ in giapponese), con l’intento di metterlo in guardia, parte alla sua ricerca.

Cavarra (Ragusa, 1971) svolge la professione di grafico pubblicitario.
Ha scritto e illustrato il romanzo “La casualità apparente”, diario di un cavaliere templare siciliano, pubblicato da Nulla Die nel 2014.
Nel 2015 ha pubblicato il romanzo “Non dire il mio nome”, edito sempre da Nulla Die.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif