Attualità Cinema e musica

Battiato: E per finire, una novena di Natale

Arabo? No, siciliano

Un lamento. Una nenia.

Nel suo primo film, "Perduto amor" (2003), Franco Battiato chiude il lungometraggio con la famosa battuta "Cameriere, una granita di mandorla!", pronunciata da Manlio Sgalambro davanti alla chiesa di San Giorgio a Ragusa Ibla. 

Da qui parte la colonna sonora conclusiva del film. 

In una lingua incomprensibile.

Si tratta in realtà della "Novena di Natale di Custonaci", recuperata dall'antropologo Antonino Uccello (Canicattini Bagni, 11 settembre 1922 – Palazzolo Acreide, 29 ottobre 1979). 

E' il brano numero 14 della raccolta "Era Sicilia". 

Ragusanews ringrazia l'avvocato palazzolese Paolo Sandalo per l'aiuto nella ricerca. 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1513602569-3-toys.gif

Buon ascolto. 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif