Appuntamenti Ragusa 20/02/2016 16:17 Notizia letta: 2139 volte

A Ragusa coi libri si diventa liberi

Dal 3 al 6 marzo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-02-2016/1455981495-0-a-ragusa-coi-libri-si-diventa-liberi.jpg&size=750x500c0

Ragusa - Presentata stamani a Ragusa la seconda edizione di “Lib(e)ri a Ragusa”, la rassegna dedicata agli autori ed editori locali, che ritorna per la sua seconda edizione dal 3 al 6 marzo prossimi. Sono 15 le case editrici che hanno aderito e 26 i libri che saranno presentati durante i quattro giorni della rassegna, tutti testi scritti da autori locali e pubblicati da editori locali. Un’editoria a km0 a cui si affiancano iniziative legate alla musica, alla scultura, all’arte, al teatro per rendere ancora più accattivante l’offerta culturale da vivere nel centro storico di Ragusa. Già a partire dall’inaugurazione, fissata per le ore 18 del prossimo 3 marzo, all’auditorium della Camera di Commercio, a cui farà seguito il racconto musicale di Carlo Muratori dedicato alla cultura siciliana. Torna anche per quest’anno, presso la sala Borse della Camcom, la mostra-mercato del libro ibleo che permetterà di approfondire la conoscenza sui vari libri pubblicati dagli editori ragusani e di acquistarli per l’occasione. Alla libreria Flaccevento, dove si è svolta la conferenza stampa di presentazione, i rappresentanti del comitato organizzatore hanno rimarcato la filosofia dell’iniziativa che, lontana dai clamori, tende a valorizzare autori ed editori locali con l’obiettivo di promuovere la cultura degli iblei, la stessa in cui, anche attraverso queste opere, si forma la collettività. Un contributo per conoscere se stessi, per conoscere “la propria casa” con l’obiettivo di costruire i saperi diffusi. Un percorso che parte dal basso per scovare nuovi autori e offrire un’ulteriore vetrina all’editoria locale sempre in fermento nonostante la crisi dei libri. Durante la rassegna culturale ci saranno alcune iniziative particolari come il focus sull’arte di Biagio Miceli, il sit-in letterario su poeti e autori iblei a cura di Gianni Battaglia, la proiezione del documentario del regista Luca Scivoletto, dedicato alla figura di Maria Occhipinti, protagonista dei moti del “non si parte”. A comporre il comitato organizzatore sono Sonia Baglieri, Giorgio Chessari, Emanuele Cavarra, Giuseppe Cultrera, Pino Digrandi, Giovanni Distefano, Saro Distefano, Giorgio Flaccavento, Vincenzo Giompaolo, Pippo Gurrieri, Daniela La Licata, Giorgio Massari, Rosario Ruggieri. La rassegna ha trovato il sostegno del Comune di Ragusa, della Camera di Commercio di Ragusa, della Banca Agricola Popolare di Ragusa, di Conad e di numerosi altri partner privati. Maggiori informazioni sul sito web HYPERLINK "http://www.liberiaragusa.it" www.liberiaragusa.it e sulla pagina ufficiale facebook.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif