Attualità Roma 20/02/2016 20:31 Notizia letta: 2053 volte

Federfarma S. incontra il Ministro Lorenzin

L'export di farmaci all'estero
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-02-2016/1455996736-0-federfarma-incontra-il-ministro-lorenzin.jpg&size=667x500c0

Roma - Mercoledì 17 febbraio si è tenuto a Palazzo di Montecitorio a Roma un incontro con il Ministro della salute Beatrice Lorenzin cui hanno partecipato , insieme all'on. Nino Minardo, il dr Lucio Schembari ,consigliere nazionale di Federfarma Servizi,con sede a Roma, che rappresenta tutte le cooperative e le aziende di farmacisti italiane operanti nel settore della distribuzione e rappresentante regionale della stessa, il dr Guglielmo Cartia e il dr Gianluca Mazza, della Cofarm srl di Ragusa, azienda di proprietà dei farmacisti operante nella distribuzione intermedia del farmaco.
I temi affrontati nell'incontro hanno riguardato le principali problematiche del sistema farmaceutico: la distribuzione per conto di importanti classi di farmaci e di presìdi che sono soggetti a differenti modalità di rimborso da regione a regione, per cui si è rappresentata al ministro la necessità di procedere verso una uniformità nazionale di prezzi, in modo da superare i meccanismi non sempre perfetti delle gare pubbliche di fornitura, riportando tutto nelle farmacie all'interno di un processo virtuoso di risparmio di risorse.
E' stata segnalato come il dilagante fenomeno del parallel export di importanti farmaci che all'estero hanno prezzi di rimborso più alti che in Italia, stia provocando gravi e frequenti carenze per i pazienti che si rivolgono alle farmacie . Questo meccanismo fortemente speculativo innescato dalla lenzuolata bersaniana del 2006 non ha prodotto nessun effetto positivo ma ha avuto solo conseguenze negative per l'approvigionamento normale di farmaci anche salvavita.
Si è discusso del ddl concorrenza che sarà approvato fra poche settimane, rimarcando con forza che i farmaci di classe C con obbligo di ricetta medica debbano necessariamente rimanere nelle
farmacie e non andare a finire sui banconi dei supermercati che perseguono solo logiche di profitto e non di presìdio sanitario del territorio , come oggi accade per le farmacie rurali presenti anche nei piccoli comuni o nelle zone di campagna e non solo nei grossi centri urbani. E su questo tema il ministro ha dichiarato di essere in totale accordo con la categoria dei farmacisti.
La Lorenzin ha dichiarato di essere vicina al mondo delle farmacie e della distribuzione, e alle loro istanze, con la volontà di voler procedere nella direzione di un miglioramento della governance della spesa sanitaria nazionale, di una sempre maggiore standardizzazione dei livelli essenziali di assistenza,e di una valorizzazione delle farmacie come presidio sanitario sul territorio , terminale del SSN e sempre più erogatore di servizi ad alta valenza professionale. A conclusione dell'incontro è stata donata una pubblicazione con le immagini dei luoghi del Commissario Montalbano che è stata molto apprezzata dal Ministro, la quale si è ripromessa di venire al più presto a visitare i siti Unesco del ragusano.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg