Cultura Cultura in lutto 21/02/2016 10:51 Notizia letta: 2508 volte

Addio Capitano!

In morte di Umberto Eco
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-02-2016/1456048317-0-addio-capitano.jpg&size=750x500c0

È morto Umberto Eco.
La notizia è stata battuta da tutte le agenzie del mondo.
Io l’ho appresa quasi in diretta dagli amici spagnoli che hanno stimato Umberto Eco forse più di quanto abbia fatto l’intellighenzia italiana.
E fu subito per me forte commozione e dolore.
Con lui muore una parte della nostra letteratura migliore, un uomo che seppe interpretare le ansie del suo tempo calandole in un’epoca lontana e, proprio per questo, insospettabile e altra.
Il suo grande capolavoro “Il nome della rosa” non è solo un romanzo, non è solo un thriller moderno poi imitato e studiato da tanti autori, è una lunga meditazione sulla crisi dell’uomo moderno e colto in rapporto col mistero di Dio.
Oggi questo Dio per il quale la sua fede laica lo obbligò a fare delle riserve lo ha sicuramente accolto nella sua infinita misericordia. Alla fine di una lunga quaestio, la sua, la quaestio di tutta la sua vita, il dubbio si sarà fatto verità come in Abelardo.
Gli sarà stato sicuramente compagno e guida durante il viaggio un Tommaso, santo e grande pensatore. Un autore di cui era stato discepolo, studioso e che, a suo dire, lo “aveva salvato dalla fede”.
L’Italia degli uomini liberi oggi si scopre orfana, più povera, irrimediabilmente sola in una lotta che non conosce mezze misure o esclusione di colpi.
Ci mancheranno i tuoi aforismi, Carissimo Umberto Eco, le battute pungenti e intelligenti, il tuo modo originale di coniugare alta cultura con vita quotidiana e semplice, i “pezzi” attraverso i quali i tuoi pensieri arrivavano fino a noi per educarci e nutrirci.
Ma soprattutto ci mancherai Tu, patriarca di una cultura intelligente che in silenzio si estingue e ci abbandona.
Oggi il tuo pendolo si è fermato purtroppo per sempre.

© Tutti i diritti riservati all’Autore

Un Uomo Libero.