Attualità Modica 22/02/2016 22:27 Notizia letta: 2797 volte

Franco Ruta, e l'amore per l'identità di Modica

Quando con la cultura si mangia
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-02-2016/1456176541-0-franco-ruta-e-l-amore-per-l-identita-di-modica.jpg&size=754x500c0

Modica - C'è un pezzo di biografia di Franco Ruta, il papà del cioccolato modicano, scomparso domenica in maniera improvvisa, che pochi conoscono.

Ed è la sua precedente vita di editore. 

Fin da giovane aveva lavorato come fotoreporter. In seguito aveva fatto l’editore. Negli anni delle radio libere aveva fondato Radio Emme Uno (1975) con i giornalisti Tino Iozzia, Giorgio Buscema, Gianni Contino, l’attore Giorgio Sparacino, Duccio Belgiorno (poi direttore del locale Museo civico) e Ciccio Pluchino. Agli inizi degli anni Ottanta, collaborò con l’emittente televisiva Teleuno.

Solo nel 1992, quando il padre Carmelo lasciò l'attività che era stata del suocero, Franco entrò in scena eliminando la caffetteria del Caffè Roma, e introducendo l'idea di dolceria pura. 

Cambiò il nome dell'attività, da Caffè Roma ad Antica Dolceria Bonajuto, iniziò un percorso di riposizionamento del cioccolato modicano, fatto di buona comunicazione, packaging, qualità del prodotto, ricerca culturale. 

Il racconto della sua "impresa" è contenuto nel libro "La dolceria Bonajuto", una narrazione appassionante che forse val la pena di rileggere in questi giorni.

Intanto, martedì mattina Modica darà l'addio a uno degli uomini che ne hanno creato "il materiale e l'immaginario", l'economia concreta, e il sogno dell'antica Contea. 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif

Nella foto di Luigi Nifosì, Franco Ruta e l'intellettuale francese Dominique Fernandez. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif