Attualità Scicli 28/02/2016 13:15 Notizia letta: 3460 volte

L'uomo che costruiva biciclette di legno

Lui è Daniele Mascherucci
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456661767-0-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-1-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-2-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-3-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-4-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662151-1-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662400-1-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662400-2-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=416x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456661767-0-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-1-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-2-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-3-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662041-4-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662151-1-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662400-1-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-02-2016/1456662400-2-l-uomo-che-costruiva-biciclette-di-legno.jpg

Scicli - Ha 27 anni, è siracusano di origine ma risiede a Scicli per motivi di lavoro. La sua è una vera e propria passione per il legno e da anni si dedica alla costruzione degli oggetti più disparati: dalle biciclette alle tavole da surf, dagli anelli fino ai boomerang, Daniele Mascherucci non è uno scultore nel senso stretto della parola, ma un ragazzo che sa dare forma al legno e che non ha mai pensato di trasformare questo hobby in qualcosa di redditizio: “Lo faccio per sfogarmi, per ritagliarmi un angolo di pace”.

Chi è Daniele Mascherucci?

“Sono nato a Siracusa, ho 27 anni. Dopo aver preso il diploma nautico a Siracusa al momento sono residente Scicli per motivi di lavoro”.

Tu hai una passione: quella di scolpire oggetti in legno. Come nasce?
“E’ una passione che nasce sin da quando ero piccolo, nel mio garage a Siracusa. Mentre mio papà lavorava sulle barche a vela prendevo piccoli pezzi di compensato e mi cimentavo col seghetto alternativo solo per il gusto di tagliare il legno. Credo avessi 12 o 13 anni. Poi niente, man mano, crescendo, ho provato a costruire piccole cose , anche perchè non avendo molti attrezzi a disposizione mi dovevo pur arrangiare”.

Che tipo di oggetti scolpisci?
“Fondamentalmente io non scolpisco, non nel vero senso della parola , forse è l’unica cosa che mi manca sul legno: scolpire è proprio un’ arte a sé. E’ più corretto dire che do forma ai miei oggetti con attrezzi più semplici, spesso elettrici, ed a volte mi faccio aiutare dal falegname per i lavori che richiedono più precisione. E’ difficile ricordarsi tutte le cose che ho scolpito: un pugnale tipo “Rambo”, una ghigliottina giocattolo, varie barchette, molti boomerang (che tornavano indietro egregiamente), trottole e “tuppetti” quando ho iniziato a cimentarmi col tornio , da piccolo. Poi, crescendo, ho provato a fare cose più complesse tipo pipe da fumo, fucili subacquei, pagaie (sport che tutt’ora pratico) , manubri per biciclette , archi , calci di fucili ad aria, fionde, abat-jour con legni trovati al mare, braccialetti fatti col cocco, anelli, papillon particolari, piccole chitarre improvvisate, una copia di chitarra Gibson, molti skateboard e altre varie piccole sculture tipo ciondoli e portachiavi. Fra i miei cavalli di battaglia, invece, una bicicletta fatta in ciliegio e zebrano e un paio di bellissime tavole da surf fatte con un legno che ho trovato nel ragusano simile alla balsa”.

Utilizzi un legno in particolare o la scelta è casuale?
“L' utilizzo del legno è abbastanza casuale , dipende da cosa devo fare: se magari ho un’ idea ben precisa che mi frulla in testa per qualche giorno e decido di realizzarla e mi serve una certa quantità e tipologia di legno, allora lo compro. Per altre cose più improvvisate uso il legno di scarto che conservo da precedenti lavori o vado dal rivenditore della legna per camini: hanno spesso bei pezzi di olivo selvatico o limone, per il resto c’è il mare che di tanto in tanto regala ottimo legno”.

La tua è soltanto una passione o vuoi farne un mestiere?
“La mia è solo una passione, le cose che faccio mi piace tenerle o comunque al massimo regalarle ad amici o a volte ho lavorato su commissione. Ma se comincio a pensare di trasformare questa passione in lavoro, penso che perderei la voglia di fare. Lo faccio per un motivo: sfogarmi, piacere personale, una piccola porzione di tempo che mi ritaglio per stare in pace”.

Da quanto tempo ti interessi a questo mondo?
“costruisco già da tanto tempo in un piccolo angolo della mia casa a Siracusa , un piccolo garage, un posto di pace e tranquillità assoluta che va a ritmo degli AC/DC e Pink Floyd”.

Qual è l’opera a cui sei maggiormente affezionato?
“Penso siano indubbiamente le mie ultime tavole da surf, sia per il fatto che ci ho messo un mese e mezzo l’una per realizzarle e sia perché ho unito la passione del legno con la passione per questo sport”.

Irene Savasta