Attualità Tv 29/02/2016 22:53 Notizia letta: 12028 volte

Montalbano, recitato male e di una noia mortale

Una delusione
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-02-2016/1456782862-0-montalbano-recitato-male-e-di-una-noia-mortale.jpg&size=864x500c0

Sia chiaro. L'audience e gli ascolti daranno ragione alla nuova puntata del Commissario Montalbano, in onda stasera, su Rai Uno. 

La prima puntata della decima serie. 

"Una faccenda delicata" è un episodio lento da morire, senza tensione, privo di mordente, costruito intersecando due storie che in alcun modo dialogano fra di loro. L'omicidio di una anziana prostituta e un presunto caso di pedofilia.

Recitato male, il montaggio è impreciso. Almeno due i casi in cui si vede la scena partire: "ciak, motore, azione!"

Ci manca poco che si veda il regista dare il via. Nella scena girata al Liceo Classico di Modica il problema è evidentissimo. E così in una posa di poco precedente. 

Ridotto a macchietta il Cesare Bocci-Mimì Augello, caricaturale e innaturale.

Non convince la nuova Livia: sembra un'imitatrice di Ornella Vanoni.

Ma, nel mare magnum di mediocrità televisiva che va in onda, domani farà comunque il record della serata. 

Redazione