Appuntamenti Ragusa 02/03/2016 17:48 Notizia letta: 2591 volte

Un corso di storia dell'arte a Ragusa e Scicli

Dal 3 marzo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-03-2016/1456937342-0-un-corso-di-storia-dell-arte-a-ragusa-e-scicli.jpg&size=274x500c0

Ragusa - Un corso di storia dell’arte per esaminare meglio il 500 e il 600 ibleo prima del terremoto. Un ciclo di lezioni-conferenza e di visite guidate si svolgeranno fra Ragusa e Scicli a partire dal 3 marzo fino al 12 maggio. Il corso è stato organizzato dalla Soprintendenza dei beni culturali di Ragusa in collaborazione con la Curia di Ragusa e Noto, il FAI, il club service inner wheel e l’ordine degli architetti. Lo scopo è quello di incentivare la conoscenza dello straordinario patrimonio artistico della provincia di Ragusa, nella convinzione che la conoscenza è il solo vero mezzo per tutelarne la conservazione. Sono previste cinque lezioni che verranno tenute da docenti ed esperti di storia dell’arte, accompagnate da visite in luoghi indicativi dell’evoluzione dell’arte nel territorio ibleo (Ragusa Ibla, Comiso, Modica e Scicli). Il programma delle lezioni e delle visite è volto alla conoscenza della storia dell’arte dal medioevo al barocco, con particolare riguardo all’arte siciliana, ma con confronti con l’arte italiana ed europea. I rimandi alla tradizione classica, in un rapporto che per l’arte italiana è stato di continuità, ma anche di frattura, intendono proporre un aggancio con altre discipline, come la lingua e la storia. Grazie alle visite si cerca di orientare gli studenti amanti del “bello” alla conoscenza diretta delle opere, ed insieme stimolarli all’apprendimento e alla consapevolezza del patrimonio artistico del proprio territorio. Il corso, grazie all’ausilio di diapositive e filmati, faciliterà i partecipanti nel lavoro di fissare la conoscenza delle opere capitali dell’arte siciliana, e in specie di quelle conservate nel territorio ibleo e suggerirà loro un rapporto interattivo con le opere attraverso i confronti. Il corso darà diritto ai partecipanti (studenti e architetti professionisti) di acquisire crediti formativi. L’inaugurazione del corso è prevista giorno 3 marzo 2016 alle ore 16,00 nella chiesa San Francesco all’Immacolata di Ragusa. Il calendario prevede le seguenti lezioni:
3 marzo ore 16.00: “le architetture religiose fra il 500 e il 600”. Relatore padre Giuseppe Antoci, chiesa di San Francesco all’Immacolata, Ragusa Ibla.
16 marzo ore 16.00: “architettura e scultura del XVI secolo a Comiso”. Relatore padre Giuseppe Antoci, chiesa di San Francesco all’Immacolata, Comiso.
6 aprile ore 16.00: “la scultura cinquecento-seicentesca in Sicilia”: un esempio sciclitano. Relatori: Luciano Bombeccari e padre Antonio Sparacino. Chiesa Santa Maria La Nova ,Scicli.
20 aprile ore 16.00: “Santa Maria di Gesù: la storia e il restauro”. Relatore Padre Antonio Sparacino. 17.30: visita guidata convento Santa Maria di Gesù, Modica.
12 maggio ore 16.00: Visita guidata “a piedi”, dal calvario a Santa Maria della Croce.
Ore 17.00: “aspetti iconologici e iconografici degli affreschi rinascimentali dell’oratorio del convento di Santa Maria della Croce di Scicli”. Relatore: Giuseppe Nifosì. Convento della Croce, Scicli.

Irene Savasta