Attualità Musica 04/03/2016 22:06 Notizia letta: 3388 volte

Il british rock di Francesco Foti

Tàn Tàn Tàn
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-03-2016/1457125601-0-il-british-rock-di-francesco-foti.jpg&size=500x500c0

Ritorna sulla scena musicale con il nuovo singolo “Tàn Tàn Tàn” il cantautore Francesco Foti. In perfetto stile British Rock, con una certa dose di noir velata di ironia e irriverenza, il cantautore di Giarre propone un pezzo unico nel suo genere. Dietro un apparente clima festoso si nasconde un messaggio di denuncia dei mali che attanagliano la società dei nostri tempi: dall’inquinamento allo sfruttamento indiscriminato di risorse ambientali e umane, fino ad arrivare alla spersonalizzazione del “malato” che diventa un numero da sfruttare. La malattia, infatti, non è da intendere soltanto in senso prettamente fisico, piuttosto in senso ampio, largo: è la malattia dell’animo umano, corroso da tutto ciò che di marcio c’è nella società. Nonostante il testo sia piuttosto impegnato, il pezzo risulta facilmente orecchiabile e il ritornello accattivante sembra regalare, alla fine, un messaggio di speranza. Il video musicale è un piccolo gioiello: Francesco Foti e l’attore Giusepe Cavallaro, infatti, sono perennemente sulla scena. Mentre il cantautore, quasi come un novello Pierrot, rappresenta in qualche modo la speranza di non arrendersi mai, l’attore è la personificazione del male che cerca in tutti i modi di prevaricare l’uomo: “Ma alla fine non ci riesce”, spiega Foti, raggiunto telefonicamente e aggiunge: “Vorrei che ognuno si faccia una propria idea su questo testo. Chiunque lo ascolti deve poterlo interpretare liberamente”. E poi, sullo sfondo, un campione eterogeneo di umanità si affaccia per cantare il ritornello. Francesco Foti è un cantautore originale nel suo genere. Il suo singolo d'esordio “L’uomo nero” (2013) è una ninna nanna di speranza per i diritti dei bambini che è arrivata all'anima del pubblico. Ha scritto, nel corso della sua carriera per alcuni cantanti italiani, tra i quali Alessandro Canino. Il suo “Tàn Tàn Tàn” è il singolo di svolta: “Sono felice del risultato ottenuto. Questa è la giornata d’esordio ed è andata benissimo. E’ stato fatto un lavoro straordinario e questa, per me, è una canzone di rottura rispetto ai miei precedenti lavori. Io mi sento molto rock e anche un po’ dark”.
Regia e fotografia del videoclip sono di Vladimir Di Prima, Line Producer Roberta Musumeci. L'arrangiamento musicale è curato da Carlo Longo (già arrangiatore di Cassandra Raffaele e degli Sugar Free) e Salvo Dub. Il singolo è disponibile su Amazon e iTunes e nei principali Digital Store.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif