Appuntamenti Modica 09/03/2016 18:45 Notizia letta: 1872 volte

Fio Zanotti in concerto con Antonio Modica

Il 2 e 3 aprile
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/1457545572-0-fio-zanotti-in-concerto-con-antonio-modica.jpg&size=752x500c0

Modica - Una mostra d’arte (giugno/luglio/agosto 2016) di Giovanni La Cognata al Convento del Carmine, due concerti di grandi band al Garibaldi, un progetto teatro per la scuola, la nomina dello storico dell’arte Paolo Nifosì a consulente d’arte della Fondazione e la presentazione del nuovo sito della Fondazione.
Questa l’articolata agenda dei lavori che è stata illustrata, questa mattina, nella sala “G.Spadaro” alla stampa alla presenza del presidente della Fondazione, il sindaco, Ignazio Abbate, del suo vice, avv. Giuseppe Polara, del soprintendente, Tonino Cannata, del direttore artistico della stagione teatrale, Carlo Cartier e del prof. Paolo Nifosì.
La mostra d’arte si muove in perfetta linea, ha precisato Paolo Nifosì, di coerenza e di livello artistico con quelle precedenti (Piero Guccione e Giuseppe Colombo). Giovanni La Cognata è un’artista figurativo di grande consistenza con i suoi ritratti, le figure e i paesaggi che danno la cifra stilistica di uno dei più importanti pittori di casa nostra.
Gli spettacoli musicali sono stati programmati per sabato 12 marzo con una esibizione di Dominic Mancuso Group. Il DGM è un gruppo musicale formatosi in Canada che unisce musicisti di diversa origine (italiana, cubana, messicana) e che propone esperienze sonore capaci di integrare tradizione e sperimentazione.
L’altro evento si terrà in due serate, il 2 e il 3 di aprile prossimi, al Teatro Garibaldi con Antonio Modica che presenta “Modality” che si avvale di due ospiti d’eccezione, Fio Zanotti e Lee Currenti, che suoneranno assieme a Placido Salamone, Massimo Zanito, Andrea Giuffredi e Gabriele Bolognesi.
Il soprintendente, Tonino Cannata, ha presentato anche la stagione degli amatoriali ovvero le compagnie locali che, con il supporto della cooperativa Sant’Antonio Abate, avranno modo di esibirsi in alcuni spettacoli al Teatro Garibaldi. La programmazione della Fondazione si estenderà in altri siti nel periodo estivo come l’Auditorium di Marina di Modica, il Chiostro di Santa Maria del Gesù e Cava Ispica.
Il direttore artistico Carlo Cartier ha presentato poi i matinèe con le scuole. Un progetto che prende l’avvio quest’anno con due spettacoli: il 20 aprile con il “Giulio Cesare” di William Shakespeare rivisto e adeguato per il giovane pubblico e il 10 di maggio ”A Testa Bassa” un pièce sul bullismo utile a generare tra gli studenti un dibattito.
“Valuto che la Fondazione Teatro Garibaldi ha finalmente, commenta il sindaco, un gruppo molto affiatato che riesce, grazie alle professionalità dei singoli, a creare una programmazione che non è solo la stagione teatrale. Si programmano eventi in altri luoghi della cultura secondo una regia ben precisa. Mi riferisco alla Mostra di pittura di Giovanni La Cognata, agli spettacoli musicali di grande qualità.
In città si può fare cultura grazie all’apporto dei privati che valutando positivamente la bontà dei progetti li sostiene con convinzione ed entusiasmo. Si è ribaltato, insomma, un concetto secondo il quale l’ente pubblico propone un progetto mettendo a disposizione i servizi e lo sponsor finanzia. Questo ci rallegra e ci da speranza per il futuro”.
 

Redazione