Attualità Ragusa 09/03/2016 12:56 Notizia letta: 5519 volte

Giuseppe Migliorisi, stilista, a Detto Fatto

26 anni, ragusano
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/giuseppe-migliorisi-stilista-a-detto-fatto-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/1457524645-1-giuseppe-migliorisi-stilista-a-detto-fatto.jpg&size=333x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/1457524645-2-giuseppe-migliorisi-stilista-a-detto-fatto.jpg&size=750x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/giuseppe-migliorisi-stilista-a-detto-fatto-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/1457524645-1-giuseppe-migliorisi-stilista-a-detto-fatto.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-03-2016/1457524645-2-giuseppe-migliorisi-stilista-a-detto-fatto.jpg

Ragusa - Un giovane stilista ragusano a “Detto Fatto” la nota trasmissione televisiva di Rai 2 condotta da Caterina Balivo che va in onda tutti i pomeriggi alle 15. Si chiama Giuseppe Migliorisi, ha 26 anni e ha iniziato a partecipare alla trasmissione da ieri pomeriggio, dopo essere stato scelto dallo stilista Gianni Molaro davanti alle telecamere insieme ad altri tre concorrenti, vincendo anche la prima prova. Ma non è certo fortuna la sua: Giuseppe Migliorisi ha l’arte e la moda nel sangue, una passione che coltiva sin da quando era bambino.

Com’è iniziato tutto?
“Ho iniziato a disegnare vestiti sin da quando avevo tre anni, anche se ovviamente non sapevo cos’era la moda. Diciamo che ero l’extraterrestre di casa, visto che chiedevo ai miei di comprare solo cartelloni bianchi e colori. Sono cresciuto con la passione per l’arte e per questo ho deciso di continuare con gli studi artistici”.

Che scuole hai frequentato?
“Mi sono diplomato al Tommaso Campailla di Modica in pittura e decorazione pittorica. E’ stata un’esperienza importante. Poi, mi sono iscritto all’università a Firenze e mi sono laureato in cultura e progettazione della moda con una tesi su Marella Ferrera. Quella è stata un’esperienza fondamentale perché successivamente ho fatto lo stage proprio da lei, a Catania. Ed è lì che ho riscoperto la passione per l’alta moda. Dopo lo stage a Catania sono tornato a Ragusa e ho frequentato l’istituto Moda Burgo. Ho anche lavorato da Ermanno Scervino. Ma alla fine sono tornato a Firenze e ho frequentato l’Opificio della moda e del costume con Santi Rinciari. Ho imparato con lui la tecnica del “draping”, cioè l’arte di creare il modello dell’abito direttamente sul manichino”.

Com’è nata l’esperienza a “Detto Fatto”?
“Io e mia mamma seguivamo sempre il programma. Stava per finire la seconda mandata dell’accademia della moda e spunta fuori una mail dicendo che erano aperti i casting. Mando una mail a gennaio e mi rispondono dicendo che i provini erano chiusi. A febbraio, si sono fatti risentire, faccio il provino e mi dicono il classico “le faremo sapere”. Dopo tre settimane, quando ovviamente non ci pensi più, mi dicono che ero stato selezionato. Ma a differenza delle altre accademie, visto il grande numero di candidati (circa 200), è stata fatta una pre-selezione e poi una scelta davanti alle telecamere che è avvenuta ieri. Insieme ad altri tre concorrenti sono stato scelto dallo stilista Gianni Molaro sul posto e ieri abbiamo fatto il primo “compito”: decorare un paio di jeans. Ho vinto”.

Quando possiamo vederti?
“Tutti i martedì alle 15.00 su Rai 2. Ogni settimana avremo un compito da svolgere: creare dei capi a seconda del tema scelto da Gianni Molaro. Per la prossima settimana il tema scelto è “La musica”. L’avventura durerà circa un mese e mezzo e alla fine uno di noi quattro vincerà uno stage di tre mesi nell’Atelier napoletano di Gianni Molaro. A fine trasmissione, invece, ci sarà una sfida fra tutti i vincitori e colui che sarà decretato “vincitore assoluto” otterrà un contratto di lavoro vero da Gianni Molaro”.

Come stai vivendo questa esperienza?
“E’ un’esperienza strepitosa, io non ero mai entrato in uno studio televisivo. Si è già instaurato un clima di cordialità e un ottimo rapporto umano con tutti. Caterina Balivo è veramente simpatica, un’ottima padrona di casa. Ed è bellissima”.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg