Economia Firenze

Matteo Renzi? mangia arancine di Modica. E non solo lui

E Rocco Papaleo si infilò nel forno
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-03-2016/1458076106-1-matteo-renzi-mangia-arancine-di-modica-e-non-solo-lui.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-03-2016/1458076106-2-matteo-renzi-mangia-arancine-di-modica-e-non-solo-lui.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-03-2016/1458075673-0-matteo-renzi-mangia-arancine-di-modica-e-non-solo-lui.jpg&size=891x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-03-2016/1458076106-1-matteo-renzi-mangia-arancine-di-modica-e-non-solo-lui.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-03-2016/1458076106-2-matteo-renzi-mangia-arancine-di-modica-e-non-solo-lui.jpg

Firenze - Altro che Nouvelle Cuisine. L’enagastronomico nostrano a caccia di ricchi e famosi.

Lui è Carmelo Pannocchietti, 48 anni rosolinese di nascita ma volto noto in provincia di Ragusa avendo interpretato nel corso di più lustri, tendenze e mode legate alla ristorazione e allo street food.

Come non ricordare a cavallo degli anni ’90 le aperture di locali divenuti di tendenza come il Made in Italy a Rosolini, l’ Urgentissimo e il Capitan Morgan a Pozzallo, che segnarono il passo alla Pozzallo by night. E poi ancora l’ Arà ad Ispica, la Brasseria e la Pernacchia a Marina di Modica , L’Iris Pub e il Caffè Matteotti a Modica.

Oggi Carmelo Pannocchietti è divenuto il demiurgo della cucina nostrana a Firenze. Niente cibi sofisticati, niente stelle, solo il buon gusto di prelibatezze con prodotti che ogni giorno partono dalla Sicilia per garantire piena genuinità.

Da tre anni ormai a Firenze nella centralissima Via degli Alfani ha aperto il suo punto vendita di arancini e delle famose scacce modicane, secondo la migliore tradizione popolare nostrana.

“Arà e Sicilia” è diventato un brand di successo.

Oggi sono già 3 i punti vendita che impegnano più di 20 dipendenti.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif

“Arà e Sicilia” domina la scena di fronte Piazza di S.Croce. 1000 arancini al giorno con crescite al rialzo per i prossimi mesi. Nei nuovi progetti di sviluppo altre aperture, stavolta in franchising.

“Arà e Sicilia” è diventato la tappa fissa di alcuni personaggi famosi, dal premier Matteo Renzi e consorte a Rocco Papaleo, ma anche attori, calciatori. Tutti divenuti ormai cultori dell’arancina e delle scacce di Modica.
Gli arancini di Montalbano e la scacce modicane divenuto elementi unificanti, all'incrocio perfetto di politica, cultura, economia, spettacolo. Una bella affermazione per le nostra gastronomia.

Come non ricordare la celebre scena la scena del film con Alberto Sordi in “Un tassinaro a New York”. Mangiando un piatto di spaghetti con zucchero e marshmallow la moglie dice: "Noi li spaghetti li famo ancora col sugo de pomodoro e il parmigiano", e lui: "Pensa che stronzi".

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif