Cronaca Modica 16/03/2016 13:18 Notizia letta: 2446 volte

Sottoposti ai domiciliari ma erano a passeggiare

Entrambi tunisini
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2016/1458130705-0-sottoposti-ai-domiciliari-ma-erano-a-passeggiare.jpg&size=397x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2016/1458130753-1-sottoposti-ai-domiciliari-ma-erano-a-passeggiare.jpg&size=417x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2016/1458130705-0-sottoposti-ai-domiciliari-ma-erano-a-passeggiare.jpg&size=397x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2016/1458130753-1-sottoposti-ai-domiciliari-ma-erano-a-passeggiare.jpg

Modica - La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Stazione di Modica, nell’ambito di un apposito servizio di controllo ai soggetti sottoposti al regime degli arresti domiciliari, hanno tratto in arresto HELEL SAMER, classe ’80, e ZAOUALI ANIS, classe ’85, entrambi tunisini e già noti alle forze di polizia, poiché sono evasi dagli arresti domiciliari.
Infatti, due pattuglie dell’Arma si erano recate presso le rispettive abitazioni degli stranieri per il previsto controllo essendo gli stessi sottoposti agli arresti domiciliari.
Tuttavia, non risultavano presenti all’interno delle loro abitazioni ma, solo dopo averli ricercati per le vie cittadine, i Carabinieri li hanno sorpresi mentre stavano passeggiando tranquillamente in Corso Garibaldi come se nulla fosse.
A questo punto, i militari dell’Arma li hanno fermati ed uno di essi, Helel Samer, ha opposto resistenza al controllo spingendo e colpendo con calci i carabinieri che hanno riportato lievi lesioni.
Dunque, entrambi gli stranieri sono stati condotti in caserma ove sono stati dichiarati in arresto per il reato di evasione, poiché, essendo sottoposto agli arresti domiciliari venivano sorpresi sulla pubblica via senza autorizzazione, in violazione alle prescrizioni impostegli dalla predetta misura.
Dopo le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso il Tribunale di Ragusa, d.ssa Giulia Bisello, i due tunisini sono stati sottoposti nuovamente agli arresti domiciliari.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif